Canone Rai 2016: fornitura elettrica attivata a Aprile: a quanto ammonta il canone rai e la rata in bolletta?

Il Canone Rai in bolletta sarà addebitato in modo proporzionale alla data di attivazione del contratto di energia: ecco gli importi per le utenze stipulate ad aprile

Con il Canone Rai in bolletta, la tassa sulla televisione sarà inserita direttamente nella fatturazione mensile dell’energia elettrica. L’Agenzia delle Entrate ha comunicato che i cittadini che attiveranno una nuova fornitura, non pagheranno la quota annua totale, ma soltanto la parte relativa al periodo di effettivo utilizzo. Pertanto, in base al mese di stipula della nuova utenza elettrica, sarà necessario corrispondere una cifra ed una rata mensile differenti. Tutti coloro che hanno fatto l’attivazione nel mese di aprile dovranno versare complessivamente 77,50 euro per il canone.

L’importo del Canone Rai in bolletta, sarà suddiviso in 7 rate aventi un importo mensile di 11,07 euro. Queste indicazioni sono valide per chi attiva per la prima volta un’utenza elettrica a proprio nome. Nel caso in cui, all’attivazione del contratto non corrisponda l’utilizzo di una televisione, l’utente è tenuto ad inviare l’apposita autocertificazione di non possesso della TV. La documentazione dovrà essere poi inviata tramite lettera raccomandata o attraverso il portale web dell’Agenzia delle Entrate. Infatti, in mancanza di tale dichiarazione, il fisco provvederà automaticamente ad addebitare il Canone Rai in bolletta a tutti i nuovi utenti con contratto residenziale.

Inoltre, è stato specificato che i cittadini che hanno fatto la disdetta del contratto di energia prima di luglio e ne attiveranno uno nuovo nei mesi successivi, riceveranno le rate mancanti del Canone Rai in bolletta, interamente addebitate, all’interno della prima fatturazione utile. Medesima situazione per coloro che hanno trasferito la propria utenza residenziale ad un nuovo indirizzo nell’arco dello stesso mese. Anche in questo caso, gli importi relativi al canone TV continueranno ad arrivare nella nuova bolletta. Gli unici esclusi da questa procedura saranno coloro che hanno inviato l’autocertificazione di non detenzione della televisione.

In conclusione, le prime rate per il pagamento del Canone arriveranno nelle bollette relative al mese di luglio. Per chi ha scelto di attivare una nuova utenza residenziale nel mese di aprile, sarà importante controllare che gli importi siano corretti, onde evitare di corrispondere una cifra superiore al dovuto. Nel caso di non detenzione della TV, se non ancora provveduto, è bene inviare quanto prima la comunicazione per ridurre le tasse ed evitare la richiesta di pagamento relativa al secondo semestre del 2016.

Canone Rai 2016: fornitura elettrica attivata a Aprile: a quanto ammon...