Co.co.pro assunti, via libera al bonus

Sconto fiscale anche per chi ha convertito il contratto a progetto in tempo indeterminato. Per il 2008 le domande sono ancora aperte


Il Fisco in aiuto dei lavoratori a progetto. E delle aziende che li hanno assunti nel 2008, ma solo al Sud. L’Agenzia delle entrate spiega infatti che il bonus assunzioni – cioè quello sconto fiscale previsto dalla Finanziaria dello scorso anno per i neo-assunti a tempo indeterminato nelle regioni del Mezzogiorno – si applica anche alla conversione dei contratti a progetto in assunzioni definitive.

Come funziona il bonus

Vediamo in sintesi le caratteristiche del bonus e i requisiti per ottenerlo:

Che cos’è? Un credito d’imposta, cioè un importo che il datore di lavoro può detrarre dalle sue tasse.

A chi spetta? A tutti i soggetti – siano essi aziende, imprenditori individuali e anche privati – che assumono lavoratori:

  • che non hanno mai lavorato prima;
  • che hanno perso o stanno per perdere l’impiego;
  • che sono portatori di handicap;
  • che sono donne rientranti nella definizione di “lavoratrice svantaggiata” secondo la definizione Ue.

Le assunzioni devono essere avvenute nel corso del 2008 nel territorio delle seguenti regioni: Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Calabria, Basilicata, Sicilia, Sardegna.

Quanto vale? Il bonus ammonta a 333 euro al mese (aumenta a 416 euro se l’assunzione riguarda una lavoratrice svantaggiata) per ogni nuovo assunto.

Quanto dura? Fino al 2010 sempre che il posto di lavoro venga mantenuto.

Si può ancora richiedere? Le imprese che sono estate escluse dalla prima tornata per esaurimento delle risorse previste possono ripresentare domanda dal 1° al 20 aprile di quest’anno e del prossimo. Ma sempre se le assunzioni sono avvenute nel corso del 2008.

Buone nuove per i lavoratori a progetto

Il fisco ha chiarito che nelle “nuove assunzioni” vanno comprese anche le stabilizzazioni dei contratti a progetto (Co.co.pro.) in scadenza perché si tratta di un’assunzione di lavoratori “in procinto di perdere l’impiego“, come prescrive la legge, e non di una semplice conversione di un contratto, che è un’ipotesi esclusa dall’agevolazione. Per questa ragione sono invece escluse dal bonus le trasformazioni dei contratti di inserimento (ex formazione e lavoro) in contratti a tempo indeterminato. (A.D.M.)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Co.co.pro assunti, via libera al bonus