Vai libera alla manovra anti-crisi bis – Via libera al bonus per la rottamazione delle vecchie auto. Sconti fiscali per elettrodomestici e mobili

Via libera al bonus per la rottamazione delle vecchie auto. Sconti fiscali per elettrodomestici e mobili

 

Vale circa due miliardi di euro il pacchetto di aiuti all’auto e ad altri settori industriali varato dal Consiglio dei ministri. Il provvedimento appena varato dal governo, che si aggiunge al primo pacchetto anticrisi ormai definitivo, contiene misure per circa 1,8 miliardi di euro.

SONDAGGIO: QUAL E’ LA MIGLIORE RICETTA ANTICRISI?

Il pacchetto anticrisi-bis prevede, tra l’altro, incentivi per l’auto (rottamazioni e acquisti di veicoli ecologici) e per gli elettrodomestici a basso consumo (insieme ai quali sono agevolati anche i mobili). Niente tassa invece per i Suv, come sembrava in un primo momento. Vediamo in sintesi i singoli interventi ipotizzati che resteranno in vigore fino al dicembre 2009, un arco di tempo sufficiente – secondo il governo – per dare una scossa all’economia stagnante.

Mille euro per l’auto nuova, ma il bollo resta

Nel pacchetto anti-crisi di è confermato il bonus da 1.500 euro, ma per chi rottama una vettura da Euro 0 a Euro 2 immatricolata entro il 1999 e ne acquista una Euro 4 o Euro 5. Il bonus per rottamare le vecchie auto inquinanti per l’acquisto di nuove vetture varrà soltanto fino a dicembre 2009. Se la vecchia automobile verrà sostituita con una nuova a benzina o diesel con cilindrata inferiore a 1.300 cc, il contributo aumenterà di 500 euro, quindi il bonus arriverà fino a 2 mila euro. E ancora, se si sceglierà di acquistare auto nuove elettriche, a metano e idrogeno l’incentivo aumenta ancora di altri 1.500 euro. Non c’è alcuna esenzione invece dal pagamento del bollo.

Per le moto ci sarebbe un incentivo di 500 euro l’acquisto di un euro 3 con la rottamazione di un euro 0 o 1

Salvi i Suv

Come già ampiamente previsto è scomparsa dal decreto la sovrattassa sui veicoli inquinanti, in particolare sui Suv. Inizialmente si parlava di un onere maggiorato tra i 1.000 e i 5.000 euro. Una decisione destinata a sollevare polemiche.

Sconti per la cucina ecologica (mobili compresi)

Incentivo fiscale per l’acquisto di frigoriferi, lavatrici, e così via e arredamento legato a interventi di ristrutturazione edilizia. Prevista la detrazione Irpef del 20% in 5 anni. Il tetto sui mobili sarebbe fissato a 10mila euro per acquisti da sostenere entro il 30 settembre 2009

Vai libera alla manovra anti-crisi bis – Via libera al bonus per...