Addizionali Irpef, per le tasse locali arrivano gli aumenti

In Campania, Lazio, Molise e Calabria si pagherà 156 euro in più. Ancora peggio per gli abitanti di Roma che dovranno versare altri 234 euro

Gli aumenti automatici delle addizionali regionali causeranno per le tasche dei cittadini di Lazio, Molise, Campania e Calabria una extra spesa – per il 2011 – di 156 euro. Il calcolo è stato fatto dalla Uil, che ha preso come riferimento un reddito imponibile di 26mila euro per un lavoratore dipendente (1.500 euro in busta paga per 13 mesi) che ha la residenza nella quattro regioni con il maggiore debito pubblico. I 156 euro (78 per il saldo, 78 per l’acconto) vanno ad aggiungersi ai 364 euro già versati nel 2010. Per un prelevo totale, dunque, di 520 euro.

L’aggravio è la conseguenza dell’aumento dell’addizionale – a partire dal 2010 – all’1,7% (lo 0,3% in più dell’aliquota massima fissata per le altre regioni). Il gettito complessivo per le quattro regioni passerebbe dagli 1,8 miliardi di euro del 2010 ai 2,3 miliardi del 2011.

E per gli abitanti di Roma andrà pure peggio perché dovranno pagare altri 234 euro di Irpef comunale (+ 104 euro rispetto all’anno passato) derivanti dall’aumento dell’addizionale comunale Irpef che per il 2011 è fissato per lo 0,9%.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Addizionali Irpef, per le tasse locali arrivano gli aumenti