Problemi col calcio su Dazn: l’azienda si scusa e annuncia rimborsi

Problemi sulla piattaforma Dazn per la prima giornata di campionato di serie A. Cosa cambia ora dopo la delibera dell'Agcom

Prima giornata di campionato da dimenticare per migliaia di italiani. L’Agcom ha chiesto a Dazn chiarimenti e indennizzi in seguito ai problemi che si sono registrati sulla piattaforma domenica 14 agosto mentre venivano trasmesse le partite di Serie A in streaming (qui cosa si può vedere con Dazn e il calendario delle partite).

Ricordiamo che dall’8 agosto Dazn ha stretto un importante accordo commerciale con Sky per la visione delle partite di calcio (tutti i dettagli qui). Ma la partenza è stata in salita.

Cos’è successo con Dazn il 14 agosto

La Lega Calcio di Serie A ha inviato alla società una lettera relativa ai disservizi, che bolla come “danno irreparabile”, e chiede di spiegare come intende agire per “porre in essere ogni idonea azione per far si che i problemi tecnici vengano risolti”.

L’Autorità per le Garanzie nella Comunicazione ha spiegato in una nota ufficiale che, a seguito dei “gravi disservizi” registratisi durante le trasmissioni delle partite di calcio della prima giornata del campionato di serie A e delle numerose segnalazioni pervenute, ha chiesto con urgenza chiarimenti a Dazn su quanto accaduto e su come la società stia operando per evitare il ripetersi di disservizi in occasione della prossima giornata.

L’Autorità ha anche chiesto a Dazn di provvedere “celermente” ad erogare gli indennizzi previsti dall’ultima delibera adottata dall’Autorità, facendo riferimento al documento dell’8 luglio scorso in cui ha ottenuto da Dazn l’accordo su una serie di “impegni” da rispettare (qui cosa prevede la delibera e cosa cambia per tutti i clienti). L’Agcom, conclude la nota, “si riserva a seguito degli approfondimenti e delle proprie valutazioni di adottare ogni iniziativa che si renderà necessaria”.

Le scuse di Dazn e gli indennizzi

Immediata è arrivata la replica ufficiale di Dazn, che annuncia rimborsi e si scusa “profondamente” con tutti gli utenti che non sono riusciti ad accedere al proprio account durante il weekend per vedere le partite. “Dazn è consapevole di quanto sia importante il proprio servizio per gli appassionati di sport, prendiamo questa responsabilità seriamente e ci scusiamo profondamente con tutti gli utenti che non sono riusciti ad accedere al proprio account durante il weekend” si legge nella nota.

Si è verificato un evento di natura eccezionale – spiegano – che ha impattato alcuni utenti in diversi mercati in cui Dazn è presente. Come soluzione temporanea, Dazn spiega di aver predisposto un’alternativa per seguire le partite tramite un link inviato a tutti i clienti. “Abbiamo tecnici che stanno lavorando ininterrottamente per risolvere la situazione”.

Dazn aggiunge che “forniremo nuovamente un’alternativa per seguire gli eventi in diretta, ove necessario“. E assicura che in Italia, nel rispetto delle regole esistenti, la società provvederà ad erogare un indennizzo a ciascun cliente interessato. Il rimborso verrà corrisposto secondo modalità che verranno rese note nei prossimi giorni. “È nostra responsabilità far sì che tutto funzioni. Questo l’impegno che ci prendiamo”, conclude la nota.

Potete trovare tutte le offerte per iscriversi a DAZN cliccando qui, usufruendo di sconti e promozioni che regolarmente vengono messi a disposizione. Il costo di Sky Q è invece di 9 euro una tantum (il costo di attivazione), più l’abbonamento personalizzato a Sky, a partire da 14,99 euro al mese.

Le tariffe degli abbonamenti hanno subito un variazione poco tempo fa: qui vi abbiamo spiegato i motivi per cui è cambiata la politica sulla doppia utenza di DAZN qui vi abbiamo parlato delle polemiche riguardo il cambio di prezzi.