Presentata la nuova Ferrari F1-75, tutte le novità del Cavallino

Nella giornata di venerdì la nuova monoposto di Maranello ha tolto i veli e si è mostrata a tifosi e appassionati: da Binotto a John Elkann, le reazioni

Dopo essere stata spoilerata in anteprima da una foto apparsa sui canali social ufficiali della scuderia, finalmente nella giornata di venerdì 18 febbraio anche la Ferrari ha tolto i veli alla monoposto 2022 che si chiamerà, è bene ricordarlo, F1-75 in onore dei 75 anni della Scuderia. Gli aggettivi più usati per descriverla durante la presentazione da parte di Mattia Binotto (ingegnere e direttore sportivo) e dei piloti Charles Leclerc e Carlos Sainz sono stati “innovativa” e “aggressiva”.

Già nel suo nuovo vestito appare diversa rispetto al passato, “più cattiva” come hanno subito commentato migliaia di tifosi e come si può vedere con l’introduzione di più colore nero e da una tonalità di fondo rossa opaca. Ma le novità più importanti sono nelle innovazioni tecnologiche e aerodinamiche introdotte su questa nuova macchina che “rappresenta un gruppo unito”, come ha sottolineato lo stesso Binotto: dal muso molto particolare, alle pance con il doppio fondo, ad altri dettagli per ora tenuti ancora un po’ nascosti.

Ferrari F1-75, le parole del presidente John Elkann

Dopo un 2021 di rimonta in cui la Ferrari ha conquistato il terzo posto nella classifica Costruttori del mondiale di Formula 1, le speranze riposte in questa nuova monoposto sono tante perché la squadra italiana deve fare un ulteriore step e tornare a vincere, sfruttando al massimo il vantaggio dei nuovi regolamenti.

Durante la giornata di presentazione è intervenuto anche il presidente dell’azienda John Elkann, che si è espresso con queste parole: “Rappresenta il meglio della progettazione e innovazione della Ferrari. Porteremo questa macchina con il logo dei 75 anni con orgoglio e responsabilità. Ora tutto è nelle mani della squadra di ingegneri di Mattia Binotto e dei nostri piloti”. Poi si è rivolto anche ai tifosi: “Siete la nostra benzina, non smettete mai di supportarci”.

Per non perderti le ultime notizie e ricevere i nostri migliori contenuti, iscriviti gratuitamente al canale Telegram di QuiFinanza: basta cliccare qui

Ferrari F1-75, l’entusiasmo dei due piloti ufficiali

Grande entusiasmo anche da parte dei due piloti, che si sono lasciati andare a commenti davvero molto positivi durante le interviste con i tanti giornalisti presenti in conferenza stampa. Prima ha parlato Cherles Leclerc: “Posso affermare di non aver mai visto una macchina con queste caratteristiche in tutta la mia carriera. I tecnici della Ferrari si sono spinti davvero al limite di ogni immaginazione, realizzando una monoposto che non avrei mai sperato di avere a disposizione anche solo fino a un paio di mesi fa. Speriamo di essere competitivi anche in pista”.

Subito dopo Carlos Sainz ha usato parole ancora più sorprendenti: “Appena l’ho vista mi è venuta subito la voglia di guidarla. È bella, grande, innovativa. Sono davvero stupido, sembra che ci siano tutte le condizioni per tornare a lottare per il titolo mondiale. Aspettiamo di poterla provare, ma sono già carichissimo”.

A frenare l’euforia e riportare tutti coi piedi per terra ci ha pensato Binotto, che ha specificato come “ci vorranno almeno 5 o 6 gare per capire veramente quale sarà il nostro livello e quali obbiettivi potremo provare a raggiungere nel prossimo futuro”. La sfida più grande è senza dubbio quella di potersi inserire nella lotta tra Mercedes e Red Bull, che con il plurititolato Lewis Hamilton (ancora incerta la sua partecipazione al prossimo campionato del mondo) e il vincitore in carica Max Verstappen hanno lasciato per strada solo le briciole, sia nella classifica Costruttori che in quella dei Piloti.