Napoli sotto choc, Koulibaly dice sì al Chelsea: quanto guadagnerà

Il difensore senegalese si trasferisce a Londra dopo un’accelerazione della trattativa nelle ultime ore: il Napoli accetterà la maxiofferta del Chelsea

La notizia era nell’aria già da diverse settimane, ma i tifosi del Napoli avevano continuato a soffrire in silenzio, divisi tra la speranza che tutto saltasse e l’amarezza per il rischio di vedere l’ennesimo pezzo pregiato della rosa con le valige in mano. Purtroppo per loro, quanto veniva vociferato nelle redazioni dei quotidiani sportivi si è verificato e per il club partenopeo questo rappresenta un punto di svolta all’interno di una sessione di calciomercato fino ad oggi rimasta molto silente.

Kalidou Koulibaly ha ceduto alle lusinghe del Chelsea e dalla prossima stagione (che in Premier League inizia molto presto, ossia il prossimo venerdì 5 agosto) giocherà con la maglia dei Blues, agli ordini del tecnico tedesco Thomas Tuchel. La società partenopea aspetta solo di definire gli ultimi dettagli con il club londinese prima di darne l’ufficialità e ringraziare il suo difensore per il percorso fatto assieme sul prato verde dello stadio San Paolo.

Koulibaly al Chelsea: i dettagli dell’operazione e la cifra incassata dal Napoli

Koulibaly arriverà a Londra per una cifra attorno ai 40 milioni di euro. Verranno versati dai Blues in due rate, così come concordato dai dirigenti del Napoli con i vertici del club inglese durante un incontro tenutosi a Milano. A quel tavolo era presente anche Fali Ramadani, agente del calciatore e uno dei procuratori più potenti di tutto il panorama calcistico europeo.

Il suo rapporto con la società partenopea e con il presidente Aurelio De Laurentiis risale a moltissimo tempo fa: nel corso degli anni sono stati moltissimi gli affari conclusi tra le due parti e anche in questa occasione è stata chiara l’unità di intenti affinché l’operazione non rappresentasse un dramma né per la squadra né per il calciatore. Viene da pensare che per i tifosi la notizia sarà comunque difficile da digerire, soprattutto in virtù del fatto che il centrale senegalese ha rappresentato una vera e propria colonna portante della difesa azzurra.

A nulla è valso il tentativo in extremis del tecnico Luciano Spalletti, che in una recente conferenza stampa aveva largamente elogiato il suo ormai ex calciatore definendolo “un grande uomo ancor prima che un grande professionista” e garantendogli la fascia da capitano per la prossima stagione.

La scelta di Koulibaly: lascia il Napoli e accetta il super ingaggio del Chelsea

Parole che devono aver risuonato a lungo nella mente di Koulibaly, che lascia Napoli dopo otto stagioni da protagonista assoluto: arrivato nel 2014 dal Genk, ha disputato ben 236 partite di Serie A segnando 13 reti e ritagliandosi il ruolo di leader indiscusso all’interno dello spogliatoio. Di qui il rifiuto mostrato alla Juventus, che nelle ultime settimane aveva tentato di anticipare tutti e assicurarsi le sue prestazioni, ma il senegalese non avrebbe mai accettato una destinazione che lo ponesse in diretta rivalità con i partenopei.

A risolvere tutto è arrivato il Chelsea, che ora assicurerà a Koulibaly un contratto da oltre 10 milioni di euro l’anno. Mancano ancora i dettagli sulla durata (dovrebbe essere di 3 anni), ma verranno limati in queste ore. A Napoli nel frattempo è già partita la caccia al sostituto: il nome in poli position pare essere quello del giocatore dell’Atalanta José Palomino.