Morata vicino al Barcellona: quanti soldi incasserebbe la Juventus

Alvaro Morata, attaccante della Juventus, sembrerebbe vicinissimo al Barcellona: ecco quanto guadagnerebbero i bianconeri

Il Barcellona è uno dei club più indebitati d’Europa, ha perso Messi la scorsa estate e la squadra allestita nell’ultima sessione di mercato non si è rivelata all’altezza della Champions League, da cui il club catalano è stato eliminato alla fase a gironi, né della Liga, visto che il ritardo in classifica dal Real Madrid, in campionato, è abissale. Nonostante questo, però, il Barça è pronto a spendere, e tanto, in questo gennaio. Dopo l’acquisto di Ferran Torres, infatti, i bluagrana avrebbero puntato Alvaro Morata, attaccante della Juventus ma in prestito dall’Atletico Madrid. Quanto guadagnerebbero i bianconeri in caso di trasferimento?

Morata al Barcellona, quanto risparmierebbe la Juventus

Secondo quanto riferito da ‘Calcio e Finanza’, la Juventus in caso di trasferimento di Morata dalla Juventus al Barcellona, via Atletico Madrid, dimezzerebbe i costi, risparmiando tra prestito e stipendio una cifra pari a circa 8,28 milioni di euro sul bilancio che si chiuderà il 30 giugno 2022. C’è un però: la Juventus ha riportato in Italia Morata approfittando degli sgravi fiscali previsti dal decreto Crescita: cosa succederebbe in caso di trasferimento dello spagnolo?

Il decreto Crescita prevede che Morata possa beneficiare del regime favorevole solamente mantenendo la residenza fiscale in Italia per due anni. Morata è a Torino da settembre 2020, praticamente 16 mesi. Troppo pochi: così facendo il calciatore perderebbe i benefici, costringendo la Juventus a pagare una cifra lorda più alta per quel che riguarda lo stipendio dello spagnolo (una differenza complessiva di circa 4 milioni di euro).

Morata, quanto ha speso la Juventus per riportarlo a Torino

Morata non è di proprietà della Juventus, ci è arrivato nell’estate 2020 in prestito dall’Atletico Madrid. Un prestito oneroso, con la Juventus che ha pagato 10 milioni di euro e ha poi deciso di rinnovare il suddetto prestito per un ulteriore anno, versando altri 10 milioni di euro nelle casse dei ‘Colchoneros’.

La Juve ha scelto di muoversi così per mettere a bilancio un costo prestito pari a 10 milioni di euro per la stagione 2021-22 (quella attuale), a cui ha aggiunto lo stipendio del calciatore (5 milioni di euro netti, ossia 6,55 milioni di euro lordi grazie agli sgravi fiscali previsti dal decreto Crescita), per un totale di 16,55 milioni di euro.

L’accordo, adesso, prevede che la Juve possa percorrere due strade: lasciare andare Morata dopo la fine del prestito o riscattare il giocatore pagando però altri 35 milioni di euro, che sommati ai 20 già versati costituirebbero una spesa complessiva di 55 milioni di euro. Cifra che, comunque, la Juventus non ha intenzione di spendere.

Via Morata, Juventus su Icardi: quanto costerebbe l’argentino

Morata andrà via solo quando la Juventus troverà il suo sostituto. Il club bianconero avrebbe messo nel mirino Mauro Icardi, centravanti argentino di proprietà del Paris Saint Germain. La Juventus vorrebbe prelevarlo in prestito con diritto di riscatto, ma i francesi vorrebbero inserire l’obbligo di riscatto, vincolando i bianconeri. Trattativa in salita, anche perché Icardi ha uno stipendio altissimo: 10 milioni di euro.

L’unica possibilità è che il Psg accetti la proposta della Juventus: prestito di 6 mesi oneroso, a fronte di 2,5 milioni di euro, con opzione di riscatto intorno ai 35 milioni di euro.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Morata vicino al Barcellona: quanti soldi incasserebbe la Juventus