Mkhitaryan sceglie l’Inter, contratto pronto: ecco quanto guadagnerà

L'offerta nerazzurra supera la proposta d'ingaggio dalla Roma per trattenere il centrocampista armeno. Ma il contratto prevede anche una clausola "speciale"

Il calciomercato sembra già regalare colpi importanti fin dalle prime battute di inizio giugno. Uno di questi riguarda uno dei nomi più caldi della Serie A di queste settimane: quello del centrocampista Henrikh Mkhitaryan.

Che l’armeno fosse pronto a lasciare la Roma era già dato per sicuro, ma sulla destinazione permaneva ancora qualche dubbio. Dubbio che ora sembra non esserci più, perché il giocatore avrebbe detto “sì” al matrimonio con l’Inter.

Il contratto con l’Inter: l’ingaggio e le cifre

Già la prossima settimana Mkhitaryan dovrebbe effettuare le visite mediche coi nerazzurri e firmerà un contratto biennale (fino al 2024) che vede salire il suo ingaggio rispetto a quanto percepiva alla Roma. L’armeno arriverà a guadagnare 4,5 milioni di euro lordi a stagione.

Al netto di imposte e agevolazioni legate al Decreto Crescita, il centrocampista percepirà di base fissa 3,3 milioni di euro netti, ma con i bonus previsti dal contratto potrà superare i 4 milioni. La cifra che investirà in tutto l’Inter per Henrikh Mkhitaryan, dunque, sarà di circa 10 milioni di euro, al netto delle commissioni per l’agente. La Roma non otterrà nulla dal cartellino del giocatore, che andrà all’Inter a parametro zero.

Non è stato solo l’aspetto economico a convincere Mkhitaryan, ma anche il progetto tecnico della squadra e la possibilità di giocare a 33 anni in Champions League. Il trasferimento all’Inter è stato fortemente voluto e sponsorizzato dal mister Simone Inzaghi, che ha contattato direttamente il centrocampista al telefono per spiegargli come intende impiegarlo in campo (qui abbiamo parlato invece del record di un altro campione: Gareth Bale).

La clausola speciale

Il contratto stilato dalla società nerazzurra prevede però anche una clausola “speciale” sulle presenze dell’asso armeno. Se non dovesse raggiungere la quota di partite giocate stabilita, l’Inter potrà far scattare dopo 12 mesi la risoluzione del contratto.

L’offerta della Roma

L’offerta interista ha dunque superato (di poco) quella avanzata dalla società giallorossa per tentare di trattenere l’ex Manchester United. La proposta era di 3,5 milioni di euro netti all’anno, che coi bonus da circa 600mila euro ogni 15 partite giocate avrebbe portato il totale a 4,1 milioni.

L’offerta romanista prevede inoltre un rinnovo automatico per un’altra stagione, che scatterebbe solo una volta raggiunto il 50% di presenze stagionali e la qualificazione in Europa per l’anno successivo.

Roma a caccia dell’erede di Mkhitaryan: chi lo sostituirà e a quale cifra?

Con la partenza di Mkhitaryan, la squadra di Mourinho dovrà scegliere se puntare su un giocatore esperto oppure su un giovane di prospettiva. In ogni caso sulla scelta peserà, e molto, l’aspetto economico.

Nei giorni scorsi è giunta la notizia di un interesse giallorosso per due trentenni dal curriculum prestigioso: Isco e Mario Goetze. Lo spagnolo è svincolato dal Rel Madrid, ma pretenderebbe un ingaggio connaturato al suo talento e al suo palmares (ne abbiamo parlato qui). Per il tedesco bisognerebbe invece sborsare 4-5 milioni di euro, perché ha una clausola per liberarsi dal PSV Eindhoven.
Nel mirino dei giallorossi ci sarebbe da mesi anche Farias, 20 anni, che un anno fa ha portato il Colon di Santa Fé a vincere il suo primo titolo in Argentina. Il costo del trasferimento sarebbe di almeno 10 milioni di euro, in virtù di un contratto valido fino al 2025. Inoltre battere la concorrenza di altri club non sarà facile: al cartellino del giovane sarebbero interessate Atalanta, Fiorentina, Juventus e Atletico Madrid.