Juve, non solo Vlahovic: si punta Zakaria, quanto può costare

Dusan Vlahovic non è l'unico colpo di mercato per la Juventus, che vuole anche un centrocampista: quanto può costare l'affare Zakaria

La Juventus ha dato una scossa al mercato. Con l’acquisto di Dusan Vlahovic, che tra ingaggio, commissioni e cartellino costerà complessivamente 150 milioni di euro ai bianconeri da qui al 2026, il club però non si è fermato. La dirigenza vuole accontentare l’allenatore, Massimiliano Allegri, mettendogli a disposizione anche il centrocampista Denis Zakaria, calciatore svizzero del Borussia Monchengladbach: quanto può costare.

Juve, non solo Vlahovic: si punta Zakaria, quanto può costare

La Juventus vuole Denis Zakaria e, secondo quanto riportato dal portale specializzato ‘Calciomercato.com’, avrebbe bloccato il classe ’96 del Borussia Monchengladbach. I bianconeri avrebbero raggiunto un accordo economico col suo procuratore.

Dopo i contatti serrati con l’entourage del giocatore nelle ultime ore, la Juve ha presentato una proposta ufficiale di 5 milioni di euro, più 2 di bonus, al club tedesco proprietario del cartellino di Zakaria. L’alternativa, in caso di mancato accordo, risponde al nome di Naithan Nandez, in forza al Cagliari. Il Borussia Monchengladbach, però, difficilmente rifiuterà la proposta juventina, visto che a fine stagione Zakaria si svincolerà e sarà libero di lasciare il club a parametro zero, senza concedergli la possibilità di guadagnare alcunché.

Juve su Zakaria: chi può fargli spazio (e quanto può incassare il club)

La Juventus però non può permettersi di mettere a bilancio ulteriori costi senza prima alleggerirlo, riempiendo le casse di denaro fresco. Ecco perché l’arrivo di Zakaria dipende in primis dalle uscite. Quella di Rodrigo Bentancur, centrocampista uruguaiano su cui sono piombate Olympique Lione e Aston Villa, e di Dejan Kulusevski, esterno svedese, col quale è in corso una trattativa col Tottenham per la cessione in prestito con riscatto obbligatorio.

La richiesta della Juventus per lasciar partire Bentancur è di una cifra compresa tra i 25 e i 30 milioni di euro (il 35-37% andrebbe invece al Boca Juniors, club che aveva venduto il centrocampista alla squadra torinese nel 2017). Per quanto riguarda invece Kulusevski, il Tottenham dovrebbe investire altri 30 milioni di euro per convincere la Juventus a lasciarlo partire.

Juve, effetto Vlahovic: parte Dybala?

L’acquisto di Dusan Vlahovic potrebbe avere conseguenze anche sulle situazioni di calciatori già presenti nella rosa della Juventus e in scadenza di contratto a giugno di quest’anno. Su tutti, Paulo Dybala: l’argentino aveva trovato l’accordo per il rinnovo a ottobre, sulla base di 8 milioni di euro più 2 aggiuntivi di bonus.

La società bianconera, però, ha ritrattato: vuole proporre un’offerta al ribasso, sostanzialmente mantenere i 7,3 milioni di euro percepiti tutt’ora: 300 mila in più di quelli appena concessi a Dusan Vlahovic. In sostanza, la Juventus ha deciso di imporre un limite salariale, fissandolo a tale cifra. Per non gravare ulteriormente sulle casse del club, quindi, non si punterà a giocatori che abbiano richieste superiori in termini di ingaggio.

Dusan Vlahovic è stato pagato 75 milioni di euro, ma tra commissioni, oneri vari e ingaggio peserà a bilancio 150 milioni di euro fino al 2026. Una cifra enorme per un club che sta affrontando la crisi economica dovuta alla pandemia e ha  attuato una doppia ricapitalizzazione in pochi mesi: ecco, però, perché l’affare che ha portato Vlahovic alla Juventus è sostenibile.