Juve, l’agente di Dybala in Italia per il rinnovo: la cifra monstre

L'agente di Paulo Dybala, talento della Juventus, è arrivato in Italia per chiudere la trattativa sul rinnovo del contratto: la maxi cifra che guadagnerà il calciatore

Jorge Antun, procuratore di Paulo Dybala, è arrivato in Italia dall’Argentina per un solo motivo: ufficializzare la chiusura della trattativa per il rinnovo di contratto del suo assistito di punta, il numero 10 della Juventus nonché attaccante della Nazionale che ha vinto la Copa America la scorsa estate. Il contratto del bianconero scadrà il 30 giugno 2022, ma nelle prossime ore sarà rinnovato fino al 2026, a cifre importantissime: Dybala diventerà il calciatore più pagato della Serie A.

Juve, l’agente di Dybala in Italia per il rinnovo: la cifra monstre

Dell’accordo si parla ormai da tempo, ma questa volta la presenza in Italia del procuratore di Dybala è un segnale inequivocabile della firma imminente. La trattativa si è chiusa sulla base di 8 milioni di euro più 2 milioni di euro di bonus, con una formula particolare che ha messo d’accordo società e calciatore: la parte variabile, che consiste appunto nei 2 milioni di euro, potrà diventare fissa se Dybala raggiungerà gli obiettivi stabiliti per due anni di fila. In sostanza, il giocatore potrà arrivare col tempo a uno stipendio a doppia cifra. Nessuno, in Italia, prende oggi quanto prenderà lui. Ecco gli stipendi più alti del campionato.

Juve, tifosi contro Dybala: prendere Vlahovic avrebbe avuto lo stesso impatto

La notizia dell’imminente firma sul rinnovo di contratto da parte di Dybala ha però diviso i tifosi. Secondo molti di loro, l’argentino non vale tutti quei soldi: sia perché dopo la pandemia occorrerebbe fare tutti un passo indietro per non pesare su una società che è stata costretta più volte a iniettare denaro nelle casse attraverso ricapitalizzazioni cospicue (ecco quanto ha perso in Borsa in un solo giorno), sia perché avrebbero preferito un altro tipo di giocatore.

Il sogno del mercato di gennaio è Dusan Vlahovic, attaccante della Fiorentina, che sta segnando a ripetizione: il suo contratto col club viola scadrà a giugno 2023, ma probabilmente andrà via prima, visto il serbo vuole calcare palcoscenici più importanti. Vlahovic costa tanto, ma a bilancio avrebbe lo stesso impatto che avrà il rinnovo di Dybala. Lo riferisce ‘Calcio e Finanza’.

Il contratto dell’argentino, calcolato su 10 milioni di euro a stagione, peserebbe sulle casse, al lordo, per circa 18,5 milioni di euro a stagione, fino al 202526, quando avrà 33 anni e difficilmente potrà essere venduto a cifre importanti.

Vlahovic chiederebbe 6 milioni di euro netti a stagione, quindi 11,1 milioni di euro lordi all’anno. La Fiorentina sarebbe disposto a cederlo per una cifra tra i 60 milioni di euro e i 65 milioni di euro (ecco quanto costa Vlahovic). Allo stipendio dell’attaccante, quindi, andrebbero ad aggiungersi 12 milioni di euro o 13 milioni di euro di quota ammortamento, per un peso a bilancio pari a 23,1 milioni di euro o 24,1 milioni di euro.

La cifra si ridurrebbe ulteriormente se il costo del giocatore fosse ancora più basso, magari non superiore ai 50 milioni di euro: in questo caso, infatti, la quota ammortamento – ipotizzando sempre un accordo per cinque anni – sarebbe pari a 8 milioni di euro o 10 milioni di euro, per un impatto a bilancio di poco più di 19 milioni di euro o 20 milioni di euro per ogni stagione. Come nel caso del rinnovo di Dybala.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Juve, l’agente di Dybala in Italia per il rinnovo: la cifra mons...