Quanto guadagnerà Cristiano Ronaldo nell’Al-Nasrr

Si chiude un’era nel mondo del calcio: l’asso portoghese lascia l’Europa e vola in Arabia Saudita. Ingaggio record, sarà lo sportivo più pagato al mondo

Quello appena archiviato verrà ricordato come l’anno di svolta del calcio contemporaneo. Di certo, i fatti avvenuti nel mondo del pallone durante gli scorsi dodici mesi rappresentano un punto di non ritorno rispetto a quanto successo negli ultimi vent’anni di questo sport. Nonostante le premesse ci fossero tutte, in pochissimi avrebbero potuto prevedere l’enorme portata degli stravolgimenti. Anche perché tutto quello che poteva accadere è successo negli ultimi 15 giorni del 2022.

Per prima cosa, l’esito del Mondiale in Qatar: l’attesa febbrile che per mesi ha accompagnato l’avvicinamento alla rassegna iridata (con tanto di aspre polemiche per le precarie condizioni dei diritti civili nell’Emirato) è stata ripagata da un torneo molto emozionante e da una finale davvero folle. Il verdetto conclusivo, con l’Argentina campione, ha consacrato il suo capitano Leo Messi tra i più grandi di sempre. Non che ne avesse bisogno, dall’alto dei suoi sette palloni doro: però la Coppa del mondo era ciò che aveva sempre inseguito in oltre 15 anni di carriera. Ora, nel pantheon di questo sport e del suo Paese, lui siede accanto a Diego Armando Maradona.

Cristiano Ronaldo è un nuovo giocatore dell’Al-Nassr: sarà lo sportivo più pagato al mondo

Il secondo evento che cambierà per sempre la storia del calcio di oggi è avvenuto sempre in Medio Oriente. Non più a Losail (sede del match tra Argentina e Francia) ma a Riad, capitale dell’Arabia Saudita. È il tardo pomeriggio di venerdì 30 dicembre quando sui quotidiani di tutto il mondo appare la notizia: Cristiano Ronaldo ha firmato con l’Al-Nassr, club multimilionario che in poche settimane lo ha convinto a lasciare il Manchester United.

In molti non lo riterranno un episodio storico, se non altro perché CR7 aveva già dato ampi segni di malessere in Inghilterra, luogo in cui era tornato dopo una carriera che lo ha visto troneggiare anche con Juve e Real Madrid, oltre che con lo Sporting Lisbona che lo ha lanciato tra i professionisti. Eppure, la fuga del 5 volte pallone d’oro dal calcio europeo segna la fine di un’era, caratterizzata proprio dalla rivalità tra la Pulce argentina e il capitano del Portogallo.

Cristiano Ronaldo è un nuovo giocatore dell’Al-Nassr: stipendio da record, quanto guadagnerà

Ronaldo dunque lascia il calcio che conta per approdare in terra araba. Deve averci pensato a lungo, proprio lui che non molto tempo fa – nel corso di una conferenza stampa – aveva voluto specificare che “terminerò la mia carriera in Europa, e lo farò nel momento in cui non potrò più competere secondo i miei standard”. Un dietrofront che lascia basiti milioni di tifosi in tutto il mondo, ansiosi di ammirare ancora le sue gesta sul rettangolo verde.

A convincerlo devono essere stati i 500 milioni di euro che l’Al-Nassr gli ha offerto per i prossimi due anni e mezzo di contratto. Una cifra folle (200 milioni di euro a stagione) che lo proietta al primo posto nella classifica degli sportivi più pagati al mondo. Alle sue spalle proprio Leo Messi, fermo a quota 55 milioni di euro l’anno con il Paris Saint Germain. La rivalità che si rinnova, anche se d’ora in avanti sarà solo fuori dal campo.

Nel frattempo, dopo la lunga pausa per le Nazionali, i campionati del Vecchio Continente hanno ripreso ad incollare gli appassionati alla TV. Mentre in Italia la ripresa è fissata per mercoledì 4 gennaio (con tutti gli incontri di Serie A trasmessi in esclusiva solo su DAZN), in Inghilterra le squadre di Premier League hanno già ricominciato a dare spettacolo. Il sentimento però è che manchi qualcuno all’appello dei protagonisti. CR7 saluta tutti e vola a Riad: sarà dura fare a meno delle sue giocate, ma sarà impossibile sostituirlo.