Calciomercato, i giocatori in scadenza che guadagnano di più

Da gennaio 2022 diversi calciatori, col contratto in scadenza al prossimo giugno, potranno accordarsi con altre squadre per liberarsi gratis: ecco quanto prendono

Il calciomercato scalda i motori. Da lunedì 3 gennaio a lunedì 31 gennaio 2022, infatti, le squadre italiane potranno fare accordi tra di loro e con club stranieri per acquistare o vendere i propri tesserati. Attenzione, però: alcuni giocatori, anche parecchio quotati, hanno il contratto in scadenza al 30 giugno 2022. Questo significa che con lo scoccare del nuovo anno potranno accordarsi, legalmente, con altri club in cui trasferirsi dal 1° luglio, gratis.

Un’occasione, per questi giocatori in scadenza e quindi in regime di svincolo, di guadagnare più di quanto percepiscono adesso, visto che la loro nuova squadra non dovrà pagare quella di provenienza. Ma chi sono i giocatori che fanno più gola e hanno più mercato? Ecco di seguito la top 10.

Giocatori in scadenza, la top 10: quanto guadagnano

Ecco l’elenco dei 10 giocatori in scadenza che guadagnano di più (al lordo):

  1. Kylian Mbappè (Paris Saint Germain): 23 milioni di euro (ecco invece quanto guadagna Messi, suo compagno di squadra al Psg);
  2. Paul Pogba (Manchester United): 15,08 milioni di euro;
  3. Paulo Dybala (Juventus): 13,52 milioni di euro;
  4. Angel Di Maria (Paris Saint Germain): 12,5 milioni di euro;
  5. Ousman Dembele (Barcellona): 12 milioni di euro;
  6. Alexandre Lacazette (Arsenal): 11,2 milioni di euro;
  7. Lorenzo Insigne (Napoli): 8,51 milioni di euro;
  8. Marcelo Brozovic (Inter): 6,48 milioni di euro;
  9. Franck Kessié (Milan): 4,07 milioni di euro;
  10. Antonio Rudiger (Chelsea): 5,5 milioni di euro.

Pogba e Dybala, le trattative della Juventus

Paul Pogba è esploso alla Juventus ormai diversi anni fa. Lontano da Torino, però, non è riuscito a tornare ai livelli top. Oggi gioca al Manchester United, percepisce circa 15 milioni di euro lordi a stagione, ma avrebbe deciso di andare via, rifiutando l’offerta del rinnovo (si parla di una cifra intorno ai 20 milioni di euro lordi all’anno: Ronaldo, nello stesso club, ne guadagna 25).

La Juventus vorrebbe provare a riportarlo in Italia, sfruttando magari gli sconti fiscali previsti dal decreto Crescita, ma lo scoglio dell’ingaggio è notevole. Il francese non vorrebbe scendere sotto i 12 milioni di euro netti all’anno. Una cifra ch e spaventa addirittura un club come il Real Madrid.

I bianconeri, nel frattempo, stanno portando avanti la trattativa di rinnovo con Paulo Dybala, che attualmente percepisce 13,52 milioni di euro lordi a stagione. Ragionando sul netto, sono circa 7 milioni di euro. L’argentino e il club avrebbero chiuso per una cifra complessiva di 10 milioni di euro netti a stagione, tra parte fissa (8 milioni di euro) e bonus (2 milioni di euro). Un esborso che difficilmente consentirà alla Juve, stando così le cose (quindi senza cedere alcun pezzo pregiato, come Chiesa o De Ligt), di sobbarcarsi un altro ingaggio pesante come quello che comporterebbe il ritorno di Paul Pogba (ecco le ultime sulla trattativa per il rinnovo di Dybala).

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Calciomercato, i giocatori in scadenza che guadagnano di più