Calcio, che sorprese: ecco gli acquisti più costosi della Serie A 2022-23

I club continuano a lavorare per rinforzare la formazione per questa stagione. Ecco le squadre che hanno messo a segno i colpi di mercato più costosi

Manca poco più di una settimana alla fine del calciomercato estivo, previsto per il 1° settembre. Le squadre stanno cercando di definire la rosa per il campionato 2022-23 e parecchi acquisti importanti sono già stati conclusi. Tuttavia, il valore delle operazioni di mercato dei club italiani non si avvicina minimamente a quello delle maggiori squadre europee.

Le big degli altri campionati europei hanno una situazione finanziaria migliore rispetto ai club italiani, per questo possono sborsare cifre molto alte e da tempo attingono dal nostro campionato per prelevare alcuni tra i migliori giocatori della Serie A. Quest’anno sono stati spesi quasi 300 milioni da società estere per assicurarsi i talenti del calcio italiano.

Le 3 acquisizioni più costose

Anche i club italiani però hanno acquistato molto all’estero: infatti, solo due giocatori della top 10 degli acquisti più costosi della Serie A militavano già nel nostro campionato.

Sono Ederson, centrocampista transitato dalla Salernitana all’Atalanta per 21 milioni di euro, e Bremer, venduto dal Torino alla Juventus, dopo un’accesa sfida di mercato con l’Inter. La Juve si è aggiudicata il giocatore per 41 milioni di euro, la compravendita più alta di questa sessione di calciomercato.

I due giocatori, entrambi brasiliani occupano rispettivamente il primo e il terzo posto della classifica degli acquisti più costosi della Serie A.

Al secondo posto c’è la vendita del cartellino del giocatore belga Charles De Ketelaere. Il trequartista, classe 2001, ha lasciato il Bruges per passare al Milan, con un contratto quinquennale da 2,5 milioni netti a stagione. Per lui il club rossonero ha speso 32 milioni di euro, bonus esclusi.

Gli altri due acquisti nella top 5

Kim Min-jae, coreano classe 1996, è un nuovo difensore del Napoli. Il club partenopeo, che ha battuto la concorrenza del Rennes, ha individuato il difensore per sostituire il partente Manolas, e ha versato 20 milioni nelle casse del Fenerbahçe, come previsto dalla clausola.

Questo è il quarto colpo di mercato più importante del campionato. Un acquisto che conferma la strategia di rinnovamento della rosa azzurra dopo gli addii di Insigne, Mertens e Koulibaly. Il neo acquisto va a rinforzare la difesa di Spalletti, orfana proprio di Koulibaly. Il difensore senegalese, infatti, dopo ben otto anni ha salutato il Napoli per dirigersi a Londra e indossare la maglia dei Blues.

La Fiorentina ha raggiunto l’accordo con lo Shakhtar per Dodô. L’intesa è stata raggiunta per circa 14,5 milioni di euro. Quinto acquisto più esoso per un club italiano in questa stagione, Domilson Cordeiro dos Santos, vero nome di Dodô, è un rinforzo fortemente voluto dal club toscano che, dalla fine della scorsa stagione, era alla ricerca di un giocatore in grado di colmare il buco lasciato da Odriozola.

Qui trovate la classifica delle squadre che hanno speso di più.

Dove vedere il calcio in tv

Il calcio su DAZN

Quest’anno per vedere il calcio in tv le possibilità sono diverse. La serie A e la serie B si possono vedere su DAZN, scegliendo tra due diversi piani:

  • DAZN Plus. Permette di registrare fino a 6 dispositivi e di guardare simultaneamente i contenuti presenti sulla piattaforma da 2 dispositivi che si trovano anche in luoghi diversi. Il costo è di 39,99 euro al mese.
  • DAZN Standard. Permette di registrare fino a 2 dispositivi e di guardare simultaneamente i contenuti presenti sulla piattaforma da 2 dispositivi connessi alla stessa rete internet della propria abitazione. Il costo è di 29,99 euro al mese.
  • Inoltre quest’anno la piattaforma ha stretto un accordo con Sky Italia, che riserverà ben sei canali dedicati (si chiama Zona DAZN) e trasmetterà i contenuti di DAZN per tutti i propri abbonati.

Per iscrivervi a Dazn potete cliccare qui (se invece siete già iscritti e avete avuto dei problemi con la visione delle partite, avete diritto a un rimborso da parte di DAZN, tutti i dettagli su come averlo li trovate qui).

Il calcio su Amazon Prime Video

Come per lo scorso anno, per il triennio 2021-24 le partite di Champions League potranno essere viste con l’abbonamento alla piattaforma Infinity+ su Mediaset, che trasmetterà in diretta 121 su 137 partite (le migliori in chiaro su Canale 5), così come anche Sky che manderà in onda lo stesso numero di gare della massima competizione europea tramite l’offerta Sport e in streaming su NOW.

Le 16 partite che mancano dal palinsesto delle pay-tv saranno un’esclusiva Amazon Prime Video: il colosso dell’e-commerce è stata la vera novità nella stagione passata con lo sbarco nell’orizzonte dei diritti tv del calcio europeo e anche per il 2022/23 trasmetterà in streaming le migliori partite del mercoledì di Champions, comprese nell’abbonamento per gli iscritti al servizio Prime.

I clienti che non sono ancora abbonati a Prime possono registrarsi e iniziare il periodo gratuito di 30 giorni. Potete attivare gratis 30 giorni di prova gratuita cliccando qui.