Europei di nuoto, l’Italia entra nella storia: quanto hanno vinto Paltrinieri & co.

L’Italia è arrivata per la prima volta in cima al medagliere. Scopriamo quanto ha guadagnato ogni nuotatore salito sul podio e quanto è costata la manifestazione

Un’onda di medaglie si è riversata su Roma. Si sono conclusi i Campionati europei di nuoto 2022 ospitati nella Capitale, durante i quali l’Italia ha raggiunto risultati mai visti prima. Dopo i successi ai Mondiali di Budapest di giugno, la nazionale è arrivata per la prima volta nella storia al primo posto nel medagliere. Un’estate in cui non si parla solo di calcio e calciomercato (qui trovate gli acquisti più costosi della serie A della prossima stagione).

In totale ha vinto 67 medaglie, 24 d’oro, 24 d’argento e 19 di bronzo. Tre volte tanto quelle vinte dal Regno Unito, la seconda classificata per numero di podi.

Gli atleti i più vincenti sono stati Gregorio Paltrinieri, che ha vinto due ori in acque libere e uno negli 800 stile libero, oltre a un argento nei 1500 in vasca. Nicolò Martinenghi, che ha vinto l’oro nei 50 e nei 100 rana e Thomas Ceccon, che ha vinto quattro ori e due argenti, fra dorso, farfalla e staffette.

Le nuotatrici italiane più medagliate sono state Simona Quadarella, oro negli 800 e nei 1500 stile libero, e Margherita Panziera, oro nei 100 e nei 200 dorso.

Sono quattro gli ori di Giorgio Minisini, che nel nuoto artistico ha vinto due prove miste, in coppia con Lucrezia Ruggiero, e due individuali.

Quanto guadagna chi ha vinto una medaglia agli Europei di nuoto

La Lega europea di nuoto LEN (Ligue européenne de natation) ha divulgato le cifre che i nuotatori si sono aggiudicati per la vittoria di una gara.

Per quanto riguarda le gare in vasca, il vincitore della medaglia d’oro ha guadagnato 2.000 euro, quello della medaglia d’argento 1.500 e il terzo classificato ha intascato 1.000 euro.

Anche i tuffatori hanno ottenuto dei premi in denaro. Chi ha partecipato alle gare individuali ed è arrivato primo ha guadagnato 2.500 euro, il secondo 2.000 e il terzo 1.500. Pure le staffette hanno previsto premi di importo simile.

Più alte le ricompense fissate dalla Fin, la Federnuoto italiana, che ha concesso rispettivamente 10.000, 7.000 e 5.000 euro a chi ha raggiunto i tre gradini del podio. La LEN ha inoltre riconosciuto 10.000 euro per chi ha raggiunto un record del mondo e 5.000 per uno europeo.

Quanto sono costati gli Europei di nuoto di Roma

Rispetto ai Mondiali di Roma del 2009 – ricordati purtroppo non solo per le imprese di Federica Pellegrini e compagni, ma anche per gli sprechi, gli impianti sportivi mai completati e lavori conclusi con le competizioni in corso – gli Europei di Roma del 2022 sono stati una manifestazione low cost, con il Foro Italico e le acque di Ostia scelti come luoghi principali delle competizioni.

I costi totali sono stati stimati in 20 milioni: 5 garantiti già a fine 2021 dal governo, 3 milioni e mezzo provenienti dalla Regione Lazio, 2 dal Comune di Roma e la parte restante dalla Federazione nazionale nuoto e dagli sponsor.