Modello 730 guida alla dichiarazione dei redditi 2013

Anche quest’anno è scoccato l’appuntamento con il modello 730, la dichiarazione dei redditi "fai-da-te", quella che in alcuni casi può essere compilata anche senza l’aiuto di professionisti. Non bisogna fare i calcoli delle imposte, basta indicare i redditi, le spese detraibili o deducibili e poco altro (la parte che dev’essere compilata dal contribuente è di sole quattro pagine): il resto lo fa il datore di lavoro, il Caf (centro di assistenza fiscale) o un professionista abilitato.

L’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione anche un file pdf editabile per compilare il 730 direttamente sul computer di casa. Alla fine della compilazione il modello dovrà essere stampato, firmato e consegnato al soggetto di riferimento.

Le scadenze sono il 16 maggio per chi lo consegna alla propria azienda o il 10 giugno per chi usa il Caf o il commercialista.

Nel 730 di quest’anno debuttano l’esenzione dall’Irpef per gli immobili non affittati che hanno già pagato l’Imu, nuove aliquote per le ristrutturazioni, nuove chiese in corsa per l’8 per mille. Vediamo nel dettaglio le novità di quest’anno e le principali regole per la compilazione e la presentazione del modello.

Rc auto, deducibilità ridotta nel 730/2013. Penalizzato chi ha l’utilitaria e non fa incidenti – Da quest’anno il contributo Ssn che si paga con la polizza auto non è più deducibile per intero ma solo per la parte che supera i 40 euro. Ecco come si calcola
Rc auto, deducibilità ridotta nel 730/2013. Penalizzato chi ha l’utilitaria e non fa incidenti – Da quest’anno il contributo Ssn che si paga con la polizza auto non è più deducibile per intero ma solo per la parte che supera i 40 euro. Ecco come si calcola
Alla fine ci guadagna chi possiede un Suv, più di un’auto o è un disastro alla guida. In pratica chi spende molto di assicurazione. Con il modello 730 di quest’anno
8 per mille, le nostre tasse per una chiesa. Come funziona, cosa cambia – Con la dichiarazione dei redditi 2013, salgono a 9 le confessioni che possono spartirsi la ‘torta’ dell’8 x mille. I meccanismi e i punti critici della “storica” forma di utilizzo dell’Irpef a favore del culto
8 per mille, le nostre tasse per una chiesa. Come funziona, cosa cambia – Con la dichiarazione dei redditi 2013, salgono a 9 le confessioni che possono spartirsi la ‘torta’ dell’8 x mille. I meccanismi e i punti critici della “storica” forma di utilizzo dell’Irpef a favore del culto
Otto euro su mille: come "donazione" potrebbe sembrare piuttosto avara, tanto più se viene fatta con soldi che non sono più nostri ma appartengono allo Stato.
Spese mediche detraibili: quali e come – Le ricevute o i ticket per le visite mediche e gli esami, gli scontrini dei medicinali, le parcelle del fisioterapista o dello psicologo. Tutte spese che possono essere detratte dall’Irpef. Quali sono, come si calcolano e come vanno dimostrate
Spese mediche detraibili: quali e come – Le ricevute o i ticket per le visite mediche e gli esami, gli scontrini dei medicinali, le parcelle del fisioterapista o dello psicologo. Tutte spese che possono essere detratte dall’Irpef. Quali sono, come si calcolano e come vanno dimostrate
Dichiarazione dei reddtiti in arrivo significa anche recupero della varia documentazione riguardante le spese sanitarie sostenute nell’anno precedente. Bisogna raccogliere
Cud 2013: cosa deve contenere e come va consegnato – Datori di lavoro e Inps hanno reso disponibile la certificazione dei redditi del 2012 a dipendenti e pensionati. Ecco a cosa serve e come va consegnata: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate
Cud 2013: cosa deve contenere e come va consegnato – Datori di lavoro e Inps hanno reso disponibile la certificazione dei redditi del 2012 a dipendenti e pensionati. Ecco a cosa serve e come va consegnata: le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate
Entro il 28 febbraio i datori di lavoro e gli enti pensionistici hanno consegnato a dipendenti e pensionati il modello Cud (scarica il pdf) che rappresenta la "base" per