Pagare con le app metterà in crisi le banche ? Nasce Tinaba

Arriva Tinaba, la nuova applicazione smartphone per eseguire pagamenti senza alcuna commissione. Spostare denaro gratis oggi è possibile

Tinaba è nuova app realizzata per fare pagamenti in peer to peer. Cosa significa ? Utilizzando Tinaba sarà possibile spostare, anche piccole somme di denaro, senza versare le commissioni bancarie. L’idea è di Matteo Arpe, presidente di Sator, che in Italia fa capo alla Banca Profilo. Il suo progetto è di azzerare i costi di transazione, anche per i negozianti, in modo da favorire lo scambio di denaro virtuale, così come fino ad oggi è avvenuto per i pagamenti in contanti. Potrà essere una completa trasformazione rispetto alla realtà attuale?

Arpe crede di sì. Tradizionalmente, le banche applicano alcuni costi accessori per ogni trasferimento di denaro, mentre con Tinaba ciò non sarebbe necessario. Per sostenere il progetto, Sator dovrà riuscire ad ottenere profitti attraverso altri canali. In particolare, grazie ai numerosi servizi aggiuntivi da offrire ai clienti, come offerte personalizzate e consulenze. Tinaba non possederà sedi bancarie proprie, ma si appoggerà a diversi istituti bancari nel mondo. Ad oggi, Banca Profilo ha già acquistato il 5 % del pacchetto azionario Tinaba, che è comunque intenzionata a mantenere per sé almeno il 50 % dei titoli.

Grazie a questa applicazione per fare i pagamenti via smartphone, sarà molto più semplice condividere il denaro. Che si tratti di accantonare la somma destinata ad una cena di gruppo o di fare beneficenza, sarà possibile eseguire l’operazione dal proprio telefono cellulare. In questo modo, anche il crowdfounding diverrà più semplice ed immediato, ma soprattutto non ci saranno spese accessorie da sostenere. Matteo Arpe ha già ottenuto circa 15 milioni di euro per sviluppare il suo progetto e, in base a quanto dichiarato, ce ne sono altrettanti già disponibili per proseguire.

Questo nuovo modo di gestire il denaro, potrà mettere in crisi le banche ? Potenzialmente sì. L’introduzione di un nuovo modo di gestire le transazioni, in netto distacco dal precedente, introduce nel mercato bancario possibilità fino ad oggi inesplorate. Poiché Tinaba si appoggerà ad un solo istituto bancario in ogni Paese, le altre banche potrebbero essere costrette a rivedere completamente le commissioni applicate sulle transazioni digitali, che stanno divenendo le più diffuse, in modo da continuare ad essere concorrenziali ed interessanti per la clientela.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pagare con le app metterà in crisi le banche ? Nasce Tinaba