Nuovo Skype per Linux: Microsoft chiede aiuto alla community

Skype è pronto a debuttare su Linux e per farlo Microsoft ha chiesto i consigli direttamente agli utenti. La nuova versione seguirà i suggerimenti degli users

Nei prossimi mesi Skype diventerà utilizzabile anche da coloro che utilizzano un sistema operativo Linux. L’annuncio è stato dato dalla stessa Microsoft, che ha deciso di lanciare la versione alpha del popolare software di video comunicazione, chiedendo l’aiuto della stessa comunità di utilizzatori. Skype, nel passato di proprietà di Ebay, è stata acquistata nel 2011 dal colosso informatico statunitense, che ha deciso di designare una divisione apposita per lo sviluppo del software, la Microsoft Skype Division. La particolarità di Skype per Linux risiede nella sua natura interattiva, legata ai consigli della community.

Dato che la versione di Skype per Linux è la prima, sono previsti numerosi bug e problemi di connessione e visualizzazione. Proprio per questo motivo Microsoft ha specificato nel suo comunicato che le indicazioni che verranno fornite per un buon funzionamento del programma saranno fondamentali. Tra le caratteristiche presenti troviamo una nuova e accattivante interfaccia, un numero maggiore di emoticon e la possibilità di condividere video e foto varie. L’ultima versione di Skype per Linux risaliva al 2013 ed aveva minori funzionalità, oltre che una stabilità inferiore, rispetto alle altre piattaforme.

La nuova piattaforma per il sistema operativo del pinguino rifletterà in pieno la filosofia open-source dell’azienda. Essa sfrutterà infatti il sistema WebRTC (Web Real Time Communication), che consente agli utenti la videochat diretta sfruttando un browser compatibile, come Google o Mozilla. La nuova versione di Skype per Linux è già scaricabile e può essere utilizzata tanto dai fruitori di Windows quanto da quelli di Mac, oltre che dagli utenti mobile che utilizzano i sistemi operativi iOS ed Android. Purtroppo non tutte le funzioni sono compatibili con le vecchie versioni del programma.

Il modello alpha di Skype per Linux non prevede infatti le chiamate e da esso non bisogna neppure aspettarsi grande fluidità, dato che si tratta praticamente di una versione prova. La stessa Microsoft ha annunciato che Skye per Linux alpha non è un client del tutto funzionante e che sarà centrale il contribuito fornito dagli users, con i consigli per realizzare il miglior programma di video chiamate e messaggistica possibile. L’azienda ha infine annunciato il lancio di un’applicazione web per il sistema operativo Chrome OS, che lancia video e chiamate vocali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo Skype per Linux: Microsoft chiede aiuto alla community