L’importanza del dominio per affermare, distinguere e proteggere il proprio brand

Scegliere il giusto nome a dominio ed associarlo alle estensioni di primo livello più adatte è fondamentale per posizionare la nostra azienda online e per tutelare il nome del nostro brand sul Web

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA  – Realizzare un sito web è il punto di partenza per iniziare a dare visibilità al nostro brand nel mondo online. La scelta del nome del sito, però, è un compito non banale: il nome che sceglieremo caratterizzerà la presenza online della nostra azienda, rappresentando coerentemente i nostri prodotti o servizi, identificando i nostri brand values e possibilmente apparendo tra i primi risultati sui motori di ricerca, magari con un nome strettamente collegato alle keywords di ricerca più popolari.

Ma quali sono i criteri che vanno presi in considerazione nella scelta del nome del nostro sito?

Prima di tutto, è necessario che gli utenti web sappiano dell’esistenza della nostra pagina affinché la possano visitare. In questo caso il brand name è, qualitativamente, il primo fattore che il potenziale cliente ha in mente in fase di ricerca. Nel caso in cui la nostra marca fosse già esistente, il nome a dominio probabilmente rifletterà il nostro brand name e sarà conosciuto e ricercato, quanta più awareness avremo raggiunto nel corso della nostra attività di business. In caso, invece, la nostra pagina web sia creata simultaneamente con il nostro marchio, il primo passo è quello di utilizzare un nome distintivo, possibilmente breve, intuitivo, facile da ricordare e adatto al proprio target. In questo modo favoriremo il processo cognitivo e di riconoscimento del nostro marchio, facilitandone il ricordo e di conseguenza incrementando la possibilità di essere ricercati attraverso il brand name. È, allo stesso tempo, molto importante ragionare in ottica di “posizionamento sui motori di ricerca”, in quanto nel processo di selezione del nome a dominio, si dovrebbe tenere conto anche di quelle keywords che sono maggiormente ricercate dal nostro target e scegliere quelle che possono ricondurre con più probabilità alla nostra pagina web.

In secondo luogo, un nome a dominio ben ideato deve essere necessariamente associato alle estensioni di primo livello, le cui più popolari, a seconda del raggio di azione o del settore merceologico di riferimento, sono le cosidette “generiche” e “geografiche”: il dominio .COM ormai utilizzato a livello globale per qualsiasi tipo di sito web (originariamente aziende commerciali), il .IT per aziende prettamente nazionali, il .EU per aziende operanti nella Comunità Europea, il .ORG normalmente per organizzazioni no profit e open source, il .NET per aziende operanti online, ecc…

Una volta in possesso del nome e dell’estensione di dominio più efficace, magari avendo acquistato più di un’estensione per sfruttare le potenzialità della funzione redirect, gli imprenditori hanno la possibilità di un’ulteriore differenziazione e protezione del proprio brand. Per quei marchi che hanno la stessa ragione sociale (o molto simile) e operanti su territori fisici ben separati tra loro, la visibilità sul web è più complicata: lo stesso nome a dominio non può essere registrato più volte, calcolando che le estensioni più popolari sono molto limitate (.com, .it, .org, ecc…) e potrebbero non soddisfare l’utente. Per mantenere il tratto distintivo del proprio marchio, per proteggerlo da attacchi di terzi o semplicemente per rendere l’indirizzo web più attrattivo, lo strumento adatto è rappresentato dai nuovi TLD, che permettono di personalizzare l’estensione del dominio con soluzioni originali e creative, e si configurano come un’alternativa ai classici .IT e .COM. I nuovi domini possono esplicitare l’appartenenza a un settore (come .RESTAURANT, .SHOP, .TECHNOLOGY), identificare la posizione geografica della nostra azienda (come .LONDON o .NYC) o creare combinazioni particolari (ad esempio, centroperlo.sport). In ogni caso è possibile perseguire un obiettivo chiave, l’affermazione del proprio brand, in una duplice maniera: differenziandolo e proteggendolo. Comprando un dominio, infatti, ci assicuriamo che quel particolare nome non sia acquistabile da altri; possiamo poi scegliere se collegarlo come dominio principale al nostro sito web, utilizzarlo come semplice redirect o realizzare una nuova pagina web. In ogni caso bisogna considerare che, se perso, è molto complicato o molto costoso rientrarne in possesso, per cui è sicuramente più conveniente registrarlo non appena ve ne sia l’opportunità.

1&1 Internet, ad esempio, sul proprio sito mette a disposizione più di 230 domini di primo livello immediatamente registrabili, che aiutano le imprese a sviluppare numerosi progetti per il Web: in questo modo il ricordo del brand aumenta grazie a un indirizzo Internet specifico basato sull’attività o sul settore in cui l’azienda opera. I nuovi TLD sono divisi per settore (Top 30, Viaggi, Web e tecnologia, Salute, Gastronomia e turismo, e altri ancora), per facilitare la consultazione e indirizzare l’utente verso il dominio più adatto.

I domini di primo livello consentono un nuovo approccio alle campagne promozionali e pubblicitarie: registrando un sito con un nuovo TLD  l’impatto è più alto, cresce il ricordo nella mente dei consumatori e il sito risulta molto più “invitante” rispetto a quello dei concorrenti.

1&1 Internet
1&1 1&1 Internet è una sussidiaria di United Internet AG, azienda con circa 6.350 dipendenti e un fatturato di oltre 5 miliardi di euro. Con oltre 70.000 server ad alto rendimento, 1&1 Internet è il principale provider di web hosting a livello mondiale. Fondata nel 1988, 1&1 è uno dei pionieri del comparto internet su scala globale. La società ha progressivamente aumentato la propria base clienti ed è attualmente presente in Germania, Francia, Regno Unito, Austria, Spagna, Italia, Polonia, Romania, USA, Canada e Messico. 1&1 Internet vanta oltre 12,5 milioni di contratti attivi e il gruppo 1&1 gestisce circa 19 milioni di domini nei cinque data center green di proprietà, dislocati in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni: www.1and1.it.

 

L’importanza del dominio per affermare, distinguere e proteggere...