Carta d’Identità Elettronica: quando è prevista la prima emissione a Genova ?

Carta d'identità elettronica a Genova: ecco qual è il periodo individuato dal Ministero degli Interni per le prime emissioni della CIE nel capoluogo ligure

Richiedere la nuova carta d’identità elettronica a Genova è molto semplice e permetterà ai possessori di avere numerosi vantaggi. La decisione di sostituire il vecchio documento di riconoscimento cartaceo con uno plastificato è partita dal Ministero degli Interni a seguito di un periodo sperimentale che ha avuto inizio nel 2000 in 156 comuni d’Italia. Visti i risultati positivi, l’organo ministeriale ha sancito con la Circolare n.10 del 2016 un periodo transitorio che coinvolgerà altre città. Verrà dunque rilasciata la carta d’identità elettronica a Genova e in molte altre località come Milano, Torino e Roma.

Le date che sono state fissate prevedono un passaggio di tipo graduale, per far sì che i comuni possano seguire i corsi di formazione necessari. In effetti l’attivazione della nuova tessera di riconoscimento richiede delle capacità specifiche che i funzionari devono possedere. Questo perché la CIE, che ben presto varrà anche come passaporto, ha un innovativo sistema che costituirà una protezione in più dalle contraffazioni. Il rilascio della carta d’identità elettronica a Genova avverrà presso gli Uffici Anagrafe previo appuntamento a partire da settembre e, più precisamente, nel periodo compreso da lunedì 12 a venerdì 16.

La richiesta dovrà essere effettuata presentando il vecchio documento di riconoscimento (scaduto o in scadenza) o, in assenza per via di smarrimento o furto, la denuncia effettuata presso la Polizia o i Carabinieri. Non sarà, inoltre, necessario portare con sé le fototessere in quanto la foto identificativa verrà scattata direttamente presso l’Ufficio Anagrafe e caricata sul microchip. Così come per la carta d’identità tradizionale, quella plastificata avrà una durata di 10 anni, mentre per i minori il periodo di validità muterà a seconda dell’età.

Per i bambini fino a 3 anni, si dovrà chiedere il rinnovo della carta ogni 3 anni, mentre, per coloro i quali hanno dai 3 ai 18 anni, ciò dovrà essere effettuato ogni 5 anni. Come precedentemente accennato, la carta d’identità elettronica offrirà ai cittadini italiani maggiore sicurezza in quanto sarà dotata di un microchip leggibile solo dopo aver inserito il PIN. Nel caso in cui la digitazione del codice avvenga in modo sbagliato per 3 volte, la tessera prevederà anche la possibilità di inserire un PUK per sbloccarla. Inoltre si potrà bloccare la tessera con un CIP nel caso in cui sia stato oggetto di furto o smarrimento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Carta d’Identità Elettronica: quando è prevista la prima emiss...