John McAfee guadagna 105.000 $ per ogni tweet sulle criptovalute

John McAfee, fondatore dell'azienda che porta il suo cognome, è un esperto nonché massimo influencer in tema di criptovalute. E, con i suoi tweet, ha creato un vero e proprio business

Programmatore britannico naturilizzato statunitense, John McAfee è il fondatore dell’azienda che porta il suo cognome e che, con sede a Santa Clara, in California, si occupa di sicurezza informatica. Personaggio dagli eclettici interessi, e in passato persino vicino a un brutto fatto di cronaca, McAfee è un estimatore delle criptovalute, nonché uno dei massimi esperti del settore.

È proprio di cpritovalute che ha parlato di recente, ammettendo di guadagnare una cifra record semplicemente usando il suo profilo Twitter. Con un solo tweet, in cui promuove l’utilizzo di criptovalute o di ICO, il tycoon dell’informatica guadagna – per sua stessa ammissione – ben 105.000 dollari. Un fatto, questo, che l’ha spinto a scrivere una guida, e a pubblicarla sul sito della sua società McAfee Crypto Team, su come i suoi tweet promozionali funzionano.

Quei 105.000 dollari, spiega McAfee, per una società di criptovalute sono in realtà un ottimo investimento. Ogni suo tweet è letto da 810.000 utenti, con una spesa per utente di 0.13 dollari. Del resto, è lui l’influencer più potente in tema di criptovalute. Tra  suoi followers, 259.000 hanno il 50% del loro patrimonio investito in monete digitali. E, 224.000 tra loro, rappresentano un capitale di 4.48 bilioni di dollari lì investiti.

I tweet di John McAfee sono davvero in grado di influenzare il mercato. Lo scorso gennaio, il celebre sito Motherboard ha analizzato l’andamento del mercato delle criptovalute confrontandolo con i tweet dell’influencer. Quando ha scritto di BURST, ad esempio, questa ha registrato un’impennata di vendite del 350%. Sempre secondo Motherboard, però, McAfee influenzerebbe il mercato secondo uno schema ben preciso, sulla base degli investimenti da lui stesso fatti nelle varie monete. In realtà, sebbene conoscendo il suo fiuto per gli affari un ragionamento di questo tipo non sarebbe improbabile, la natura dei suoi tweet suggerisce che è proprio il tweet in sé un business, per lui. Un business che converte in denaro visualizzazioni e interazioni.

Un membro del team di sviluppo di BURST, peraltro, ha nei giorni scorsi dichiarato che – la sua società – non ha sufficienti risorse per pagare John McAfee affinché pubblicizzi la sua criptovaluta. «Non l’abbiamo pagato in nessun modo, e siamo rimasti molto sorpresi quando abbiamo visto il suo tweet sulla nostra moneta. Pagare un influencer va contro i nostri principi, contro la nostra strategia di lungo periodo», ha spiegato Tom Créance. Per ora, McAfee non ha replicato.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

John McAfee guadagna 105.000 $ per ogni tweet sulle criptovalute