Criptovalute: a Lugano il primo contest tra Ico

A Lugano si sta tenendo il primo contest tra Ico, nella quale si sceglierà la miglior offerta iniziale di valuta

Ancora novità nel mondo dei Bitcoin, che sempre più stanno prendendo piede anche nel mondo delle startup e dei finanziamenti.

A Lugano infatti si tiene il primo contest internazionale tra Ico: il contest sceglierà la migliore offerta iniziale di valuta, la forma innovativa per raccogliere fondi per sovvenzionare idee e startup in ambito blockchain e criptovalute. Chi si aggiudicherà i primi posti, avrà un premio di un milione di dollari: a loro sarà garantita anche la quotazione presso una delle tre maggiori piattaforme globali.

Ico è l’acronimo di Initial Coin Offering e consiste nella possibilità di raccogliere capitali a favore di startup che sviluppano nuovi progetti basati sulla tecnologia delle blockchain, attraverso l’emissione di criptomonete e “token”. La raccolta di capitali a favore di startup avviene attraverso un intermediario, che percepisce una commissione per l’attività svolta.

In sostanza è quindi un metodo alternativo di finanziamento per startup o progetti particolarmente innovativi e riguarda tutti i settori. Quando le startup sono agli inizi, hanno bisogno di capitali per partire e possono agire in modi differenti. Possono chiedere un finanziamento ad un privato, come una banca, oppure possono affidarsi al crowdfounding tradizionale. Ora però c’è un’altra strada ed è quella di creare la Initial Coin Offering usando uno dei tanti protocolli blockchain a disposizione. Le ICO danno a tutti la possibilità di investire durante lo stadio iniziale di un’impresa: solitamente viene creato un token che serve per acquistare i servizi dell’azienda e al gettone creato tramite blockchain viene assegnato un valore fisso per il periodo delle ICO. In più, utilizzando le ICO, le aziende hanno accesso diretto al capitale investito e non devono pagare interessi alla banca o al portale di crowdfounding. Il documento principale al quale fare riferimento è il whitepaper della startup che “definisce” una Initial Coin Offering.

Il contest tra ICO ha preso il nome di Icorace ed è stata organizzata da Eidoo, startup attiva come wallet per criptovalute, insieme alla Ico Engine. Le 135 Ico provengono da 38 Paesi, tra cui 35 candidati dalla Svizzera, 13 dalla Gran Bretagna e 9 da Singapore. L’Italia stessa è presente con due Ico. Le candidature sono già state scremate e sono state scelte quindi le finaliste che verranno poi ridotte a cinque. Queste si sfideranno giovedì nel primo evento di questo genere. Alla vincitrice verrà assegnato un premio di 600 mila dollari, alla seconda 300 mila dollari, alla terza 100 mila dollari. Ospite speciale dell’evento Wallem, un’app simile a Pokemon Go con la quale si può catturare token in giro per la città.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Criptovalute: a Lugano il primo contest tra Ico