Cosa sono i bitcoin e come comprarli

CHE COSA SONO I BITCOIN – I bitcoin sono una moneta virtuale che nasce nel 2009. Anche se non esiste fisicamente, il bitcoin ha un proprio valore economico, al pari delle monete correnti, e può essere utilizzato per acquistare beni e servizi di ogni tipo. Lo scambio dei bitcoin avviene attraverso il protocollo virtuale peer to peer che permette la diffusione di questa moneta in tutto il mondo virtuale e in ogni nazione. Il valore dei bitcoin è molto variabile in quanto dipende dalla richiesta e dall’offerta. Per dare un’idea di come possa essere fluttuante, basti pensare che nel 2012 un bitcoin valeva circa 2 dollari mentre oggi ne vale più di 170. Inoltre, anno dopo anno, la produzione dei bitcoin diminuisce per cui il loro valore è destinato ad aumentare in continuazione. Infatti, esiste una convenzione internazionale per cui non è possibile superare i 21milioni di unità, cifra che secondo le stime sarà raggiunta nel 2140 circa. Ogni bitcoin è sempre portatore del codice identificativo di chi ne è il proprietario. Questo permette di utilizzare la moneta virtuale una sola volta ed evitare truffe e raggiri. Con i bitcoin non solo si possono acquistare direttamente prodotti e servizi ma è anche possibile procedere con lo scambio fra bitcoin e valute correnti come ad esempio il dollaro. In rete, però, è possibile anche verificare l’elenco aggiornato dei negozi e degli store di e-commerce che accettano pagamenti anche in questa valuta. I bitcoin, pur essendo una valuta a tutti gli effetti, non hanno una banca di riferimento. Esiste una fondazione – la Bitcoin Foundation – che è un’associazione no profit che raccoglie tutti gli sviluppatori e coloro che gravitano nell’ambito dei bitcoin, senza però poter intervenire in alcun modo nè sul valore della moneta nè sulle reti di scambio. Per poter acquistare e utilizzare bitcoin è necessario mettere in pratica una serie di attività molto semplici che possono essere eseguite da chiunque per riuscire a spendere subito la propria moneta virtuale.

COME E DOVE ACQUISTARE I BITCOIN – Il primo passo da compiere quando si decide di acquistare bitcoin è quello di aprire un portafoglio virtuale, anche chiamato wallet. Questo portafoglio viene creato sul pc di ogni utente ed è compatibile con sistemi Linux e con Mac. Anche gli smartphone che utilizzano il sistema Android possono creare un proprio wallet per bitcoin. Una volta creato questo portafoglio virtuale, occorre procedere con il download della blockchain che è una banca dati globale che mantiene traccia di tutti i bitcoin utilizzati e movimentati. In questo modo si procederà alla sincronizzazione del proprio wallet con la blockchain. E’ anche importante che l’utente realizzi un proprio account che permetterà di iniziare ad operare. Una volta compiuti questi passi preliminari, occorre dedicarsi all’attività di mining, termine con il quale si identifica il reperimento dei bitcoin. Per fare ciò si deve aderire ad un pool che, attraverso l’utilizzo di un complesso software che calcola difficili algoritmi matematici, stabilisce il valore dei bitcoin attraverso la decifrazione di crittografie e lo suddivide fra tutti i partecipanti al pool, in base al contributo profuso (in genere pacchetti di almeno 50 bitcoin). In realtà questo non è l’unico modo che si può utilizzare per provvedere al reperimento dei bitcoin. Infatti, è possibile anche entrare nella sezione SELL/BUY della propria piattaforma e procedere ad inserire la quantità di denaro che si intende cambiare in bitcoin. Quando si accede al proprio account per la gestione dei bitcoin, il sistema genera un codice alfanumerico di 34 caratteri che si chiama bitcoin address. E’ un numero molto importante che deve essere custodito gelosamente in quanto contraddistingue tutti i bitcoin di nostra proprietà. Smarrire il codice vuol dire perdere per sempre la possibilità di utilizzare i bitcoin acquistati. Il bitcoin address può essere generato ogni volta che si vuole ed è buona pratica crearne uno nuovo ogni volta che si acquistano dei bitcoin, così da restare sempre nell’anonimato.

UTILIZZARE I BITCOIN: I VANTAGGI E GLI SVANTAGGI – Di bitcoin si sente ormai sempre più spesso parlare anche perché il loro utilizzo non viene sempre effettuato nel modo più corretto. Resta però un dato di fatto molto importante e cioè che è una moneta destinata ad avere una diffusione sempre più importante. Ma quali sono i vantaggi insiti nel bitcoin e perché utilizzarlo? Innanzitutto, il bitcoin non è di proprietà di una banca alcuna e questo dovrebbe garantire una certa “purezza” della moneta che dovrebbe essere al riparo da qualsiasi speculazione finanziaria ed economica. Inoltre, il bitcoin non corre il rischio di inflazione. Infatti, poiché le quantità di moneta virtuale hanno un tetto fisso molto rigido, questo impedisce qualsiasi influenza dell’inflazione. I bitcoin non possono essere limitati da banche di alcun tipo.
Non va dimenticato, infine, che sempre più negozi di e-commerce e realtà commerciali accettano pagamenti con questa moneta virtuale, quindi la diffusione dei bitcoin trova un terreno fertile in un mercato sempre più vasto. Non mancano, però, alcuni detrattori di questa moneta virtuale. Infatti, poiché il bitcoin non è legato ad un nominativo di persona fisica ma esclusivamente ad un bitcoin address, sono in tanti ad utilizzare questo sistema per il pagamento di attività e traffici illeciti, in quanto mai si potrà risalire all’identità del proprietario. Tanti, allora, temono che in mancanza di una legislatura chiara in materia, il bitcoin possa trasformarsi in un sottobosco di illegalità nel quale soprattutto i malintenzionati potranno avvantaggiarsi.

Cosa sono i bitcoin e come comprarli
Cosa sono i bitcoin e come comprarli