Bitcoin: ecco le previsioni per il 2018

Il Bitcoin è risalito, ma cosa bisogna aspettarsi dalla criptovaluta nel 2018? Ecco qualche previsione

Torniamo a parlare di uno degli argomenti più in voga degli ultimi anni: Bitcoin. Adesso è in risalita, ma quali sono le previsioni per il 2018?

Dopo aver passato un periodo molto difficile sui mercati finanziari, Bitcoin è tornato a far parlare di sé in maniera positiva. La criptovaluta – insieme a tutte le altre monete virtuali – è risalita di quota, e ha iniziato ad attrarre diversi investitori. Da George Soros alla famiglia Rockfeller, sono tanti i suoi ex detrattori che hanno deciso di puntare su Bitcoin e acquistarne delle quote. Perché si può anche essere critici, ma Wall Street è molto chiara: e se criptovaluta diventa sinonimo di guadagno, non c’è polemica che tenga per le tasche degli investitori. Nelle ultime settimane Bitcoin ha recuperato gran parte del suo valore, senza però tornare agli antichi fasti. Un bel passo in avanti lo stesso, dato che per la moneta di Satoshi Nakamoto sembrava essere arrivata la fine.

Cosa accadrà nel 2018, Bitcoin avrà la stessa forza del passato? La criptovaluta soppianterà il dollaro e le altre monete oggi in circolazione? A provare a svelare un po’ l’arcano, ci ha pensato il CEO di CoinShares (fornitore di servizi d’investimento per criptovalute), Danny Masters. Secondo l’uomo, infatti, nonostante il periodo positivo è difficile che Bitcoin torni a quota 20mila dollari se alcuni problemi non vengono prima risolti. «Abbiamo bisogno di un miglioramento della struttura – ha detto alla CNBC – Abbiamo bisogno di soluzioni di custodia. Abbiamo bisogno di indici e di strumenti per misurare le prestazioni, così possiamo effettivamente iniziare a comprendere di cosa stiamo parlando e valutare i rendimenti. Abbiamo bisogno di un lavoro più maturo attorno alle ICO… giusto per dare agli investitori maggiore chiarezza, migliori aspettative, più trasparenza».

Cosa accadrà nei prossimi mesi con Bitcoin, è difficile prevederlo. Caratteristica della moneta è una fluttuazione con pochi precedenti nei mercati finanziari. Un po’ perché stiamo parlando di una criptovaluta di cui è ancora difficile capire l’effettivo funzionamento e i veri effetti. Un po’ per l’azione delle balene, tra cui sembra ci sia anche l’inventore del Bitcoin, Satoshi Nakamoto. Insomma, sembra che il destino di Bitcoin sia quello di continuare a danzare, almeno per il 2018.

Bitcoin: ecco le previsioni per il 2018