Vola a destinazione la nuova Soyuz

(ASI) –

La navetta Soyuz Ms-01, primo esemplare di nuova generazione del super collaudato vettore spaziale sovietico, ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale ed è stata agganciata al modulo Rassvet dopo una “crociera” di due giorni. A bordo i tre novelli inquilini della casa orbitante: il cosmonauta russo Anatolij Ivanisin, l’astronauta della Jaxa, Takuya Onishi e la statunitense della Nasa, Kathleen Rubins. Per il giapponese e l’americana si è trattato del primo volo nello spazio. Dopo il lancio del 7 luglio scorso dalla base di Baikonour, in Kazakistan ed un viaggio lungo 34 orbite, il trio ha fatto il proprio ingresso sulla ISS alle 8.26 italiane di sabato. Ad accoglierli i colleghi residenti dell’Expedition 48 Oleg Skripochka, Aleksej Ovcinin e Jeffrey Williams.La Ms-01 ha seguito la procedura “lunga” di rendez-vous con la Stazione per consentire agli ingegneri dell’Agenzia Spaziale Russa Roscosmos di collaudare i nuovi apparati che equipaggiano l’astronave, in particolare un più avanzato sistema di navigazione e di controllo dei movimenti e un nuovo impianto di alimentazione energetica.

Durante i prossimi mesi i tre nuovi inquilini insieme agli astronauti già a bordo riceveranno la visita di diversi navi cargo che riforniranno la stazione di cibo, carburante e attrezzature.

La prima spedizione sarà quella della nave Dragon di SpaceX che nel suo carico, oltre a una serie di esperimenti medici, uno in particolare sul DNA, avrà il primo dei due adattatori che nel prossimo futuro permetteranno il docking di astronavi commericali con equipaggio nell’ambito del Commercial Crew Program della NASA.

Vola a destinazione la nuova Soyuz
Vola a destinazione la nuova Soyuz