Un nuovo tassello sulla strada per Marte

Il 12 Giugno, nel ROCC (Rover Operation Control Center) di ALTEC (joint Venture ASI – TAS-I), ESA ha effettuato un test di guida in remoto di un rover collocato presso Tenerife, alle pendici del Vulcano Teide.

L’Heavy Duty Planetary Rover è una piattaforma di test per particolari tipi di payload che operano con alte e medie velocità in ambienti esterni. Il progetto sviluppato da ESA è caratterizzato da un Sistema di movimentazione basato su 6 ruote, permette velocità relativamente alte anche con carichi elevati ed inoltre è equipaggiato con diversi sistemi di visione e con un ricevitore GPS.

Il Rover era in grado di fornire dati (telemetria) dei propri sottosistemi e alcune immagini fornite dalle camere di bordo (PanCam e LocCam), rappresentative di quelle di ExoMars.

Si è potuto così “guidare” il Rover situato a Tenerife, per macro istruzioni, pianificandone il percorso e le relative attività dal centro di controllo ROCC di Torino.

Questi test di comando e controllo remoto del movimento di un Rover in terreno non a priori conosciuto e con difficoltà tipiche dell’esplorazione planetaria si aggiungono a quanto già previsto per verificare e validare il ROCC di ExoMars 2020, in un cammino molto utile di familiarizzazione preventiva.

Questo test e simulazione delle operazioni è stato condotto con pieno successo da un team congiunto di ESA, ALTEC e TAS-I.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Un nuovo tassello sulla strada per Marte