Un nota bassa per il JWST

Saranno ripresi in gennaio i test di vibrazione per il James Webb Telescope della NASA presso il centro Goddard Space Flight Center, di Greenbelt, nel Maryland.

I test di vibrazione sono uno dei tanti test a cui i veicoli spaziali e gli strumenti a bordo devono sottostare per assicurarsi che non subiscano danni durante la fase di volo. Durante i test di routine si è rilevata una risposta imprevista da alcuni dei più di 100 dispositivi atti a rilevare piccoli cambiamenti nel movimento della struttura. Ciò ha indotto gli ingegneri a sospendere le prove di vibrazione in attesa di determinarne la causa.

Da allora, il team di ingegneri e scienziati hanno analizzato molti scenari possibili per le risposte misurate. Essi sono più vicini a determinarne la causa, e hanno condotto con successo tre prove di vibrazioni di basso livello del telescopio. Le prove hanno rilevato una risposta imprevista ad una particolare frequenza di vibrazione, in risposta ad un suono particolarmente basso come nota.

Eseguendo il test di vibrazione su James Webb Space Telescope della NASA, gli scienziati e gli ingegneri possono garantire che il veicolo spaziale e tutti i suoi strumenti potranno sopportare il lancio e mantenere la propria funzionalità. I nuovi test serviranno a determinare che non esistano altre vibrazioni impreviste prima del suo lancio previsto dalla base europea della Guyana francese il prossimo anno, il 2018.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Un nota bassa per il JWST