Stelle di neutroni, ecco NICER

(ASI) – Cosa si nasconde nei meandri delle compatte e densissime stelle di neutroni?

Presto lo sapremo con esattezza, grazie alla nuova missione astrofisica Neutron star Interior Composition Explorer (NICER) targata NASA.

Si tratta di un carico destinato a volare fino alla Stazione Spaziale Internazionale, per osservare da lì i nuclei atomici delle misteriose neutron stars.

La potente tecnologia di NICER è stata accolta ieri al Kennedy Space Center della NASA a Cape Canaveral, Florida.

È arrivata direttamente da Maryland su un gigante carrello climatizzato e a sospensione pneumatica dopo essere stato assemblato al Goddard Space Flight Center.

Ora resterà al Kennedy per poco più di sei mesi, e i tecnici NASA stanno già iniziando i test per preparare NICER al suo viaggio nello spazio.

Il lancio verso la ISS è previsto per febbraio 2017, e la durata della missione sarà di circa 18 mesi.

NICER dispone di una potentissima strumentazione a raggi X, in grado di immortalare tutte le emissioni delle stelle di neutroni – anche quelle più deboli della radiazioni utilizzate sulla Terra per l’imaging medico.

L’obiettivo è svelare i misteri racchiusi in questi compattissimi oggetti celesti, che iniziano la loro vita con una massa circa 10 volte quella del Sole e successivamente esplodono in supernova per poi collassare su loro stesse e diventare appunto stelle di neutroni, o stelle degeneri.

I loro nuclei sono i più densi, più magnetici e più vorticosi oggetti conosciuti nell’Universo, ma del loro effetto sui corpi celesti circostanti si sa ancora poco: fino a che non entrerà in gioco NICER.

Stelle di neutroni, ecco NICER