SmallGEO in orbita con la Soyuz

(ASI) – La Soyuz ST-B ha collezionato il primo lancio del 2017. Il lanciatore – che dal 2007 fa parte dei vettori utilizzati da Arianespace per la messa in orbita di carichi di medie dimensioni – ha lanciato lo scorso 27 gennaio, Hispasat-36W-1 il primo satellite geostazionario ad essere partito a bordo della Soyuz dallo spazioporto europeo di Kourou, in Guyana Francese.

Hispasat 36W-1 è un satellite di telecomunicazioni, il primo ad essere costruito utilizzando la nuova piattaforma geostazionaria europea “SmallGEO“. Sviluppata dalla tedesca OHB, si distingue per la sua struttura modulare: il satellite può essere assemblato secondo le esigenze specifiche dell’operatore senza grandi modifiche alla struttura.

Il vantaggio sta nei tempi di integrazione brevi che permettono di adattarsi alle nuove esigenze di mercato e di ridurre i costi. SmallGEO è una componente separata del programma ESA di lungo termine ARTES-11.

Hispasat 36W-1 pesa 3.210 chilogrammi, ha a bordo 20 transponder in banda Ku e tre in banda Ka ed è in grado di fornire una copertura dell’Europa, delle isole Canarie e del Sud America. E’ il primo satellite per telecomunicazioni di OHB, che dovrebbe aprire la strada a veicoli spaziali con un peso variabile dai 2.500 ai 3.500 chilogrammi. Il lancio del 27 gennaio è il primo dei 12 in programma per Ariane quest’anno, sei dei quali sono previsti entro la fine di aprile.

SmallGEO in orbita con la Soyuz