Scienziati dilettanti a caccia di mondi

Caccia pubblica al Pianeta 9, a portata di click. Da quando nel 2016 gli astronomi hanno dato conferma del fatto che alcuni corpi celesti alla periferia del Sistema Solare sono condizionati nel moto dalla presenza di un grande mondo ancora non individuato, la ricerca di oggetti celesti nel nostro “vicinato” cosmico si è fatta più serrata.Un progetto della NASA ora intende coinvolgere nelle “indagini” anche gli scienziati in erba attraverso il sito Blackyard Words: Planet9, una piattaforma con cui ricercatori dilettanti contribuiranno all’individuazione di corpi in movimento (tra i quali anche il misterioso Pianeta 9), studiando i dati della missione WISEWide-field Infrared Survey Explorer.

Il telescopio ad infrarossi NASA ha passato al setaccio l’intera volta celeste tra il 2010 e il 2011, realizzando la più completa mappa alle lunghezze d’onda dell’infrarosso medio ad oggi disponibile. Dopo aver concluso la sua missione primaria, WISE dal 2013 si è dedicato all’osservazione dei NEOs Near Earth Objects – asteroidi e comete potenzialmente pericolose per la Terra con l’obiettivo di scongiurare impatti. Per tale motivo, per questa sua nuova seconda vita, ha assunto il nome di NEOWISE.

La ricerca includerà non solo il misterioso Pianeta 9 ma anche altri corpi in moto nel nostro Sistema Solare e oltre, tra cui le nane brune – stelle che possono evolvere in mondi simili a Giove. Tra Nettuno e la prima stella più vicina (Proxima Centauri) ci sono infatti circa 4 anni luce di spazio inesplorato, in cui gli oggetti sono difficilmente distinguibili alle lunghezze d’onda del visibile, lontani dunque dalla portata di molti telescopi.Gli occhi infrarossi di WISE hanno osservato con attenzione il cielo, fornendo dati – ora composti in brevi filmati – che saranno sottoposti all’attenzione degli aspiranti astronomi. Sul sito chiunque potrà dedicarsi allo studio delle brevi animazioni, prendendo di mira i corpi che si sono mossi nel cielo nel corso degli anni. Il lavoro dei dilettanti, poi al vaglio degli scienziati, sarà riconosciuto attraverso la pubblicazione di ogni scoperta. E così, la caccia al nono (e ad altri mondi) si fa social.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scienziati dilettanti a caccia di mondi