Opportunity ‘alpinista’

Proseguono attivamente le ‘escursioni’ di Opportunity sulla superficie di Marte. Dopo aver fatto parlare di sé per non aver ceduto ai rigori dell’inverno marziano, il rover della NASA torna ora alla ribalta per la ‘scalata’ che lo ha portato a cimentarsi con un dislivello particolarmente arduo. Lo scorso 10 marzo Opportunity, mentre si avvicinava alla meta prefissata vicino alla cresta della dorsale chiamata “Knudsen Ridge”, ha dovuto confrontarsi con un versante molto disagevole. Si è trattato del pendio più scosceso mai fronteggiato prima d’ora da nessun rover, al punto che la sua inclinazione ha toccato la quota di 32 gradi. Il team della missione aveva ipotizzato che, durante la salita, le sei ruote di alluminio del tenacescalatore avrebbero potuto subire un leggero slittamento, quindi è stato messo in atto un maggior numero di manovre. Il successivo report inviato da Opportunity ha confermato lo slittamento, che ha consentito uno spostamento in salita di 9 centimetri.

Opportunity (Credits: NASA) Dopo questa breve ma significativa esperienza in ‘parete’, i ricercatori hanno deciso di indirizzare il rover verso obiettivi dal dislivello più abbordabile, comunque rimanendo nell’area collinosa che forma il margine meridionale della cosiddetta Marathon Valley.Questa valle fende da est a ovest il bordo occidentale del cratere Endeavour, una zona dove la missione Mars Reconnaissance Orbiter della NASA ha individuato minerali di argilla, che si formano in presenza di acqua.Tra il 10 e il 31 marzo 2016, Opportunity si è quindi mosso 8 volte, andando prima in discesa e verso nord e poi puntando a sud-ovest e di nuovo in salita. In tutto, ha percorso oltre 60 metri. Il rover non è nuovo ad imprese ‘alpinistiche’ perché dopo soli 9 mesi dal suo arrivo su Marte, avvenuto il 25 gennaio 2004, si era cimentato con i pendii della Bruns Cliff. Lanciato il 7 luglio 2003 con un vettore Delta II, Opportunity ha raggiunto Marte – nello specifico, il cratere Eagle – dopo poco più di sei mesi di viaggio. La missione era inizialmente programmata per durare solo tre mesi, ma i risultati positivi conseguiti dal robusto ‘escursionista’ marziano, ne hanno prorogato l’operatività sino ad oggi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Opportunity ‘alpinista’