Notte Europea dei Ricercatori

Giunge all’undicesima edizione la manifestazione promossa dalla Commissione Europea e dedicata al dialogo e all’incontro tra la comunità scientifica e il grande pubblico. Nata nel 2005, la “Notte Europea dei Ricercatori” ogni anno coinvolge migliaia di addetti ai lavori, appassionati di ogni età ed enti di tutti i Paesi europei, con lo scopo di divulgare la cultura scientifica e le potenzialità che le professioni della ricerca possono offrire. L’edizione 2016, il cui tema è “Made in Science”, coinvolgerà numerose città italiane e si terrà, come di consueto, l’ultimo venerdì di settembre, il 30. Anche per l’edizione di quest’anno l’Agenzia Spaziale Italiana aprirà al pubblico la sede di Roma-Tor Vergata con un programma ricco di attività pensato per un ampio pubblico, che prevede seminari, laboratori, attività per i bambini e le famiglie, mostre espositive e osservazioni al telescopio. Le attività sono organizzate in collaborazione con l’Associazione Tuscolana di Astronomia (ATA), la sezione italiana della British Interplanetary Society (BIS-Italia) e Psiquadro. L’edizione di quest’anno vede anche la partecipazione, con un’installazione audiovisiva, del Maestro Paolo Monti, artista che ha dedicato la sua produzione creativa ai temi dello spazio e della scienza. Nello specifico, le conferenze saranno centrate su temi di particolare impatto per i visitatori, come l’esplorazione planetaria, Marte e la storia dello spazio, mentre i laboratori per i più piccoli saranno dedicati alla costruzione e al lancio di razzi e alla Stazione Spaziale.

Logo evento 2016 Sono previste anche visite e dimostrazioni presso KET LAB, i laboratori multidisciplinari all’avanguardia e start up nell’ambito dei nano-materiali e delle nano-tecnologie, nati da un accordo tra ASI e Consorzio Hypatia. Il programma contempla anche “Chiacchiere con l’astronauta”, collegamento via Skype con Luca Parmitano, e lo spettacolo “I soliti scienziati noti”, gioco-show incentrato sulle professioni della ricerca. Marte, quest’anno più che mai al centro dell’attenzione per la missione ExoMars, che vede la collaborazione di ESA e Roscomsos e la significativa partecipazione del nostro paese attraverso l’ASI, sarà il fulcro della zona espositiva della manifestazione. Installazioni e quadri dedicati allo spazio completeranno l’area mostre dell’evento. Per il programma e le informazioni di carattere generale (logistica, prenotazioni, ecc…), cliccare qui.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Notte Europea dei Ricercatori