Non solo Sole

(ASI) – Quando 4.5 miliardi di anni fa è nata la nostra stella, molto probabilmente non era sola. Insieme a lei c’era un’altra stella gemella – anche se non identica. E lo stesso vale per qualunque altra stella simile al Sole nell’Universo.

È l’ipotesi di due scienziati dell’Università di Berkeley e di Harvard, basata sull’analisi di una gigante nube molecolare composta da giovani stelle nella costellazione di Perseo.

A partire da questi dati i ricercatori hanno realizzato un modello matematico da cui emerge appunto che ogni stella ‘solare’, al momento della nascita, aveva una stella compagna.

I risultati, accettati per la pubblicazione su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, confermerebbero così l’esistenza di Nemesis: un oggetto astronomico ipotetico, più precisamente una nana rossa o bruna, in orbita intorno al Sole poco oltre la Nube di Oort.

L’esistenza di questa stella, postulata come possibile spiegazione dei cicli di estinzioni di massa nella storia della Terra, non è mai stata dimostrata.

“Noi diciamo che sì, probabilmente c’è stata una Nemesi molto tempo fa – dice l’astronomo Steven Stahler dell’Università di Berkeley. – Abbiamo realizzato una serie di modelli statistici che rendessero conto delle giovani stelle singole e binarie nella nube molecolare di Perseo. L’unico modello in grado di riprodurre tutti i dati era quello in cui tutte le stelle si sono inizialmente formate come stelle binarie, simili ma non identiche.”

In base a questo modello, la ‘gemella eterozigote’ del Sole si sarebbe poi fusa con altre stelle nella nostra regione di spazio della Via Lattea.

“L’idea che molte stelle nascano con una compagna – dice Sarah Sadavoy dell’Università di Harvard – è stata suggerita da tempo, ma la domanda è: quante? In base al nostro modello, praticamente tutte le stelle nascono in coppia. Ora questa teoria deve essere testata su altre nubi di stelle.”

Immagini: Rappresentazione artistica di Nemesis come una nana rossa vista nelle vicinanze di un campo di detriti con il Sole visibile al centro.

Sistema binario di stelle molto giovani, meno di un milione di anni, formate in un denso nucleo (cerchio ovale) nella nube molecolare di Perseo (SCUBA-2 survey, Sarah Sadavoy, CfA)

Non solo Sole