New Horizons avanti tutta

(ASI) – Nuovo traguardo per New Horizons: la sonda NASA, protagonista dello storico incontro con Plutone (14 luglio 2015), ha appena compiuto metà del cammino tra il pianeta nano e il suo prossimo target, 2014 MU69. Dietro questa sigla alfanumerica si cela un oggetto della Fascia di Kuiper (KBO), che non era ancora stato scoperto quando la sonda fu lanciata il 19 gennaio 2006 ed è ritenuto una delle realtà più antiche del Sistema Solare.New Horizons, che secondo la tabella di marcia raggiungerà 2014 MU69 in tempo per ‘festeggiare’ il Capodanno del 2019, ha raggiunto la milestone di metà percorso a mezzanotte del 3 aprile 2017 (UTC) quando si è trovata esattamente a 782,45 milioni di chilometri di distanza sia da Plutone che da 2014 MU69. Secondo il team della missione, la sonda dovrebbe cominciare a ‘vedere’ il suo nuovo target a partire da settembre 2018.Nella foto in basso a destra, realizzata con un collage di immagini scattate dallo strumento LORRI (LOng Range Reconnaissance Imager) di New Horizons, è evidenziato il luogo in cui si dovrebbe trovare 2014 MU69 (Credits: NASA/JHUAPL/SWRI).

Un KBO (Credits: NASA)

In attesa di proseguire la sua attività ‘investigativa’ spingendosi ancor di più nelle pieghe remote della Fascia di Kuiper, il veicolo spaziale godrà di un periodo di riposo, entrando in ‘letargo’.Dal 7 aprile, giorno in cui avrà raggiunto la metà del percorso anche dal punto di vista cronologico, New Horizons sarà messa in ibernazione. La pausa, la cui durata prevista è di 157 giorni, è senz’altro ben meritata: l’infaticabile globe-trotter cosmico, infatti, ha lavorato alacremente per circa 2 anni e mezzo, puntando i suoi strumenti su Plutone e su altri oggetti della Fascia di Kuiper e fornendo alla comunità scientifica una preziosa messe di dati. New Horizons, che al momento si trova a 5,7 miliardi di chilometri dalla Terra e viaggia ad una velocità di circa 51 chilometri orari, ha ampiamente superato le aspettative della comunità scientifica e ha dato un contributo fondamentale per delineare un ritratto sempre più completo e sfaccettato dell’ex nono pianeta del Sistema Solare e della zona recondita in cui si trova.

New Horizons avanti tutta