Marte, ‘rings in progress’?

Marte continua a far parlare di sé. Da una ricerca realizzata dal Physical Research Laboratory in India e pubblicata sulla rivista scientifica Icarus, sembrerebbe che il processo formazione degli anelli di Marte sia già in corso.

Gli scienziati suppongono ormai da anni che Marte in un futuro lontano – tra 20 o 70 milioni di anni – possa sviluppare uno o più anelli di polvere simili a quelli osservati attorno a Saturno, a seguito dello sgretolamento del materiale che compone le lune di Marte, Phobos e Deimos, per via della loro natura estremamente instabile.

Ma è possibile che questo processo sia già iniziato. Nel nuovo studio, i ricercatori hanno analizzato i risultati della ricerca “Mars Atmosphere and Volatile Evolution (MAVEN) della NASA, che mostra come il pianeta rosso sia già circondato da una significativa quantità di polvere.

Nonostante la maggior parte del materiale, prodotto dagli impatti asteroidali sulle lune di Marte, venga spazzato via dal vento solare, parte di esso rimane intorno al pianeta. I ricercatori, confrontando le particelle di polvere e roccia rinvenute nell’alta atmosfera marziana con quelle fornite dai modelli di simulazione, hanno evidenziato che una piccola componente della polvere che circonda il pianeta rosso (circa il 0,6 %) sembrerebbe provenire dai due satelliti naturali.

Il processo di disgregazione di una o entrambe le lune di Marte potrebbe quindi essere già in atto e starebbe componendo i futuri anelli del pianeta, ma al momento rimane soltanto una teoria.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Marte, ‘rings in progress’?