Inaugurata la Star City del futuro

E’ progettato per diventare una nuova Città delle Stelle, il nuovo cosmodromo russo inaugurato con il lancio del vettore Soyuz 2.1a a Vostochny, nell’estremo oriente russo. Il liftoff del razzo che ha segnato l’apertura ufficiale della nuova base spaziale è avvenuto regolarmente, alle 4.01 italiane, 24 ore dopo lo stop della sequenza automatica avvenuto ieri durante i minuti finali del countdown.

Il prossimo passo sarà il completamento di una città dello spazio con scuole, condomini, collegamenti ferroviari e stradali e altri servizi per le decine di migliaia di ingegneri, tecnici e personale di supporto che dovrebbero popolare il complesso.

Definito da Putin uno dei progetti nazionali più grandi e ambiziosi della Russia moderna, Vostochny da cui nel 2023 dovrebbero partire anche missioni manned si andrebbe ad affiancare alla base di Plesetsk riducendo così drasticamente la dipendenza russa dal cosmodromo in Kazakistan.

Attualmente quella di Baikonur è infatti l’unica infrastruttura da cui è possibile lanciare capsule Soyuz con astronauti a bordo. Un servizio che dalla dissoluzione dell’Urss costa caro a Mosca: per la gestione del sito il governo paga al Kazakistan un canone annuo di 115 milioni di dollari.

La Roscosmos sta inoltre sviluppando la serie di razzi ‘Angara’ per le orbite basse: i voli di prova partiranno ancora da Plesetsk e il lancio del primo esemplare è previsto proprio da Vostochny nel 2021.

Roscosmos prevede di spostare entro prossimo decennio il 45% dei lanci su Vostochny, portando la quota di Baikonur dal 65 all ​l’11%. Plesetsk da cui possono essere raggiunte orbite altamente inclinate e geostazionarie e dovrebbe raggiungere quota 44 per cento.

La costruzione del nuovo ‘spazioporto dell’est’, situato nell’Oblast dell’Amur, al confine con la Cina, è iniziata nel 2011. Con un costo preventivato di 2,7 miliardi di dollari, una volta terminato occuperà una superficie di 700 chilometri quadrati.

Il videoservizio su AsiTV

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Inaugurata la Star City del futuro