#ILS16, ‘spazio’ alla sicurezza

Benessere e consapevolezza: queste le due parole chiave che hanno caratterizzato “Uno spazio tra salute e sicurezza”, il workshop che l’Agenzia Spaziale Italiana ha organizzato in occasione della Giornata Mondiale della Salute e della Sicurezza sul Lavoro, celebrata oggi. L’evento, tenutosi in contemporanea presso le sedi ASI di Roma e Matera, fa parte delle iniziative programmate nell’ambito di “Italia Loves Sicurezza” (#ILS16), il primo ‘roadshow’ sul tema in corso simultaneamente in oltre 35 città italiane, promosso da Fondazione LHS – Leadership in Health and Safety. Diffondere una maggiore consapevolezza dei fattori che minacciano salute e sicurezza e promuovere l’adozione di comportamenti più responsabili sono stati lo scopo principale della giornata. Soprattutto i comportamenti risultano ancora una realtà problematica: purtroppo, a tutt’oggi, le statistiche registrano 1000 decessi all’anno sul lavoro riconducibili perlopiù ad una condotta errata. Vito Schiavone, RSPP dell'ASI (Archivio ASI) Al workshop hanno preso parte il Presidente e il Direttore Generale dell’ASI, Roberto Battiston e Anna Sirica, che nel loro saluto introduttivo hanno sottolineato l’importanza del fattore sicurezza anche per chi svolge un lavoro di ricerca e progetta, ad esempio, missioni su Marte.Particolarmente sentito è stato il tema della diffusione della consapevolezza dei rischi e dei comportamenti azzardati, tanto che l’evento presso la sede di Roma è stato aperto anche al pubblico esterno. Con l’intervento di Vito Schiavone, Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione dell’ASI, il workshop è entrato nel vivo, toccando tematiche di particolare attualità nel settore come la diffusione di una nuova cultura della sicurezza e l’adozione di tecniche di comunicazione più efficaci per raggiungere una platea sempre più vasta. Logo #ILS2016Il benessere dei lavoratori attraverso tecniche di meditazione e di autorilassamento per favorire sia attenzione e concentrazione – due elementi basilari in ambito prevenzione – sia per ridurre lo stress fisico e mentale sono stati al centro degli interventi di Silvia Vescuso e Fabrizio Buratto di EPC Informa. L’ultima parte dell’evento, curata da Simona De Vecchis dell’associazione TREEFFE, è stata dedicata ad un momento formativo teorico e pratico riguardante le tecniche di primo soccorso BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation) su adulti e bambini.Durante la sessione pratica, che ha visto salire sul palco per una dimostrazione anche componenti della squadra di primo soccorso dell’ASI, i partecipanti al workshop, guidati dagli istruttori, hanno potuto effettuare delle prove di manovre BLS su appositi manichini. L’adozione di comportamenti virtuosi, quindi, non solo consente di vivere le proprie giornate lavorative in maggiore sicurezza, ma comporta una positiva ricaduta anche in tante situazioni di vita quotidiana, ad esempio, in casa, a scuola e sulla strada.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

#ILS16, ‘spazio’ alla sicurezza