Il futuro è Horizon 2027

(ASI) – Si è svolto il 21 novembre scorso a Bruxelles un workshop che ha avuto l’obiettivo di analizzare e discutere, con i principali partner interessati, l’evoluzione del programma di ricerca e sviluppo riguardante lo spazio per il periodo 2021-2027. Al tavolo di lavoro era presente anche una delegazione dell’Agenzia Spaziale Italiana.

L’attuale programma quadro dell’Unione Europea per la Ricerca e Sviluppo chiamato Horizon 2020, si concluderà alla fine del 2020 e sono quindi iniziate le fasi di discussione per la preparazione del successivo Programma Quadro chiamato FP9, che coprirà il periodo dal 2021 al 2027.

Nelle discussioni preparatorie per il Programma FP9 è stata avanzata dalla Commissione Europea (EC) e da EUROSPACE anche la proposta di definizione di una Joint Technology Initiative (JTI) in ambito “spazio”, ciò seguendo un percorso già avviato nel programma quadro chiamato Seventh Research Framework Programme (FP7), e proseguito nell’Horizon 2020, che ha visto coinvolti anche altri settori tra i quali quello aeronautico.

L’FP7 identificava le Joint Technology Initiatives (JTI’s) come un mezzo per sostenere la cooperazione transnazionale nei settori chiave in cui la ricerca e lo sviluppo tecnologico possono contribuire alla competitività e al miglioramento della qualità della vita.

Le JTI’s sono delle entità giuridiche autonome con regole di “governance” definiti di concerto con la Commissione Europea e nel rispetto delle normative di riferimento e sono costituite oltre che dalla stessa EC, in alcuni casi dagli Stati Membri, dal mondo accademico e dall’industria e si focalizzano su settori scientifici e tecnologici d’importanza elevata per la società. In particolare sostengono la ricerca cooperativa in Europa nei settori di valenza strategica per la ricerca e lo sviluppo tecnologico, dove possono essere chiaramente identificati obiettivi tecnologici ed economici comuni.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il futuro è Horizon 2027