Giornalisti nell’Erba, la premiazione

(ASI) –

Si è svolta nella giornata di oggi la premiazione di Giornalisti nell’Erba”, progetto italiano di giornalismo ambientale nato nel 2006 da un’idea della giornalista Paola Bolaffio. La manifestazione si è tenuta nel centro storico di Frascati e ha anticipato la Notte Europea dei Ricercatori 2016, promossa dal polo scientifico più grande d’Europa rappresentato da FrascatiScienza.

WorldWarmWar.climatechange, ovvero sostenibilità e contrasto al cambiamento climatico, è il tema centrale dell’iniziativa. Il progetto nasce nel 2006 da un’idea de “Il Refuso”, associazione di promozione sociale che si occupa di comunicazione, ambiente, cultura.Tanti i riconoscimenti e le partnership ottenuti negli anni: ad esempio da Presidenza della Repubblica, Ministero dell’Ambiente, Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa, Federazione Italiana Media Ambientali, Commissione Europea Rappresentanza in Italia, Agenzia Spaziale Europea, Agenzia Spaziale Italiana, Università di Roma Tor Vergata e molti altri.Il concorso è aperto a tutti i giovani dai 3 ai 29 anni, divisi in 4 fasce d’età e quattro categorie di corrispondenza, che non si limitano esclusivamente al territorio italiano ma hanno valenza internazionale.

La scorsa edizione ha visto trionfare la metafora “oltre”, sul tema degli equipaggiamenti necessari al rinnovamento socio-culturale e ambientale, con il quale il mondo odierno sta facendo i conti, per approdare poi quest’anno a parlare veramente di ambiente.

E tutto è fatto dai ragazzi: sono loro a spiegare ai compagni e al grande pubblico. Come la giovane dodicenne di Cagliari che ha spiegato con un esperimento cosa accade alla natura e ai monumenti con le piogge acide. Come i piccoli della primaria Don Milani di Monte Porzio Catone che hanno messo in scena una loro opera sullo scioglimento dei ghiacciai.

La finale di oggi ha ospitato più di 40 eventi gratuiti per bambini, ragazzi e adulti in cui divertirsi e capirci di più. Oltre alle premiazioni dei vincitori (in mattinata alle Scuderie Aldobrandini), tanti incontri con scrittori, giornalisti e scienziati per spiegare concetti complicati in modo semplice e diretto, grazie ai workshop organizzati per i più grandi e tantissimi giochi divertenti per tutte le età. Per tutto il giorno, inoltre, nella piazza del Mercato si è svolta l’iniziativa di “Non sono rifiuti”: un corner in cui vendere la propria spazzatura. Proprio così, perché con questo progetto gli oggetti usati vengono comprati e valutati a peso, prima di diventare rifiuti, per essere riciclati correttamente.

E non è tutto: grazie a un contest social tutti i partecipanti a gNe2016 hanno avuto l’opportunità di produrre racconti fotografici e pubblicarli su Facebook, Twitter e Intagram. In palio la ‘Ricicletta‘ una bici prodotta con 800 lattine.

La voglia di capire e la libertà dai condizionamenti culturali hanno fatto dei giovani gNe ottimi “traduttori” e divulgatori dell’informazione scientifica. Oggi Giornalisti Nell’Erba permette anche ai lettori meno esperti di informarsi in modo semplice, ma non semplicistico, attingendo a notizie accurate su ambiente, energia, clima, sostenibilità.

Giornalisti nell’Erba, la premiazione
Giornalisti nell’Erba, la premiazione