Cassini, nubi in vista

(ASI) – Mentre si prepara al ‘tuffo’ definitivo, planando a distanza sempre minore verso il suo obiettivo, il veterano dello spazio Cassini implementa il book fotografico dedicato a Saturno e al suo sistema di satelliti e anelli.

La longeva missione internazionale, in orbita attorno al sesto pianeta del Sistema Solare dal 2004, ha realizzato nuove immagini che hanno per oggetto Titano, la maggiore delle lune di Saturno, coperta dalle nubi.

Le nubi di metano osservate a elevata risoluzione dalla sonda sono tra le più luminose viste finora. Le zone scure visibili nella parte superiore dell’immagine, sono i laghi e mari di idrocarburi presenti nella regione polare nord.

La veduta è stata scattata dalla sonda NASA-ESA-ASI il 7 maggio 2017 mentre volava ad una distanza di circa e 508.000 chilometri al di sopra della superficie di Titano.

Il lungo ‘soggiorno’ di Cassini nel cosmo – quasi vent’anni, di cui circa 13 spesi nell’orbita di Saturno – sta per volgere al termine.

Il satellite naturale Titano farà deviare l’orbita della sonda, che virerà verso la zona compresa tra il pianeta e il bordo interno degli anelli.

Il saluto definitivo sarà effettuato, dopo una serie di immersioni, il 15 settembre, quando Cassini protagonista del ‘Grand Finale’, si tufferà nell’atmosfera del gigante gigante, inviando a terra l’ultimo set di dati.

Cassini, nubi in vista