BepiColombo, conto alla rovescia

Countdown finale per BepiColombo, prima impresa europea di esplorazione di Mercurio. La missione sta entrando in una nuova fase di test al centro ESA in Olanda, ultimo obiettivo prima del lancio previsto per ottobre 2018.

Nella base olandese è appena stata assemblata una componente fondamentale del Mercury Planetary Orbiter, ‘cuore’ di Bepi che insieme al Mercury Magnetospheric Orbiter studierà la composizione e la magnetosfera del primo inquilino del nostro sistema plnetario.

Si tratta di un pannello solare della lunghezza di 7.5 metri, che costituirà la grande ‘ala’ dell’orbiter.

Dopo essere stata installata su BepiColombo, questa ala solare è stata immediatamente aperta – proprio come avverrà dopo il suo lancio.

È la prima volta che un’operazione simile viene fatta subito dopo il completamento dell’assemblaggio di un pezzo così importante di una navicella.

A questo punto cominceranno gli ultimi test veri e propri: l’apertura dell’ala solare sarà ripetuta in un ambiente che simulerà le condizioni di microgravità dello spazio.

La partenza di Bepi alla volta di Mercurio avverrà tra un anno e mezzo dallo spazioporto europeo di Kourou nella Guiana francese, e l’arrivo è previsto dopo un viaggio di 7.2 anni.

La missione ESA raccoglierà il testimone della missione NASA Messenger, che si è conclusa nell’aprile del 2015 dopo aver fornito oltre 270.000 foto di un pianeta ancora pieno di misteri.

I nuovi dati di BepiColombo puntano a fornire informazioni più precise sull’origine e l’evoluzione di un pianeta che ‘abita’ così vicino alla sua stella madre, arrivando così a una migliore comprensione dell’intera storia del nostro Sistema solare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

BepiColombo, conto alla rovescia