Aurore di Halloween

L’immagine che vi stiamo proponendo, suggerita per Halloween da ESA, può sembrarvi spettrale e ultraterrena, ma in realtà è abbastanza comune alle latitudini polari, al Nord e al Sud del nostro pianeta. Si tratta dell’immagine di una aurora polare, quando il nostro campo magnetico viene colpito dalle radiazioni solari prodotte dai flares emessi dalla nostra stella, enormi esplosioni di particelle atomiche energetiche che giungono fino all’atmosfera del nostro pianeta, fermate da quello scudo protettivo che è il campo magnetico terrestre, senza il quale non avremmo possibilità di sopravvivere a tale energia, e che finiscono per scontrarsi con le particelle di aria che si trovano nell’atmosfera, creando affascinanti “quadri colorati” che sono le aurore boreali e australis.

Questa immagine mostra una città in Islanda del sud chiamata Selfoss, sul fiume. È stata scattata dal fotografo Davide Necchi il 27 agosto 2015. Questa particolare aurora era connessa a una tempesta solare, che ha condotto verso il nostro pianeta un improvviso e enorme flusso di particelle. Come risultato, le luci si sono rivelate più intense e brillanti, apparendo bruscamente nel cielo della sera prima che fosse completamente buio.

Necchi ha usato una fotocamera Canon 5D Mark II con un obiettivo f2.8 14 mm. Questa immagine ha un ISO 1600, e non è stato applicato alcun filtro. La luminosa luna piena è visibile nell’immagine come se fosse appesa ad uno strato di nuvole.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Aurore di Halloween