Addio a Carlo Azeglio Ciampi

Il Presidente emerito Carlo Azeglio Ciampi si è spento questa mattina a Roma all’età di 95 anni. Ciampi, classe 1920, è stato uno dei simboli dell’Italia repubblicana. All’indomani dell’armistizio dell’8 settembre del 1943, giovane ufficiale dell’esercito, rifiuta di aderire alla Repubblica sociale italiana e si iscrive al Partito d’azione. Dopo la guerra entra in Banca d’Italia dove passerà 47 anni, gli ultimi 14 da Governatore.

Nel 1993 Ciampi diventa protagonista della vita politica in uno dei momenti più difficili della storia recente, andando a ricoprire il ruolo di Presidente del Consiglio nel drammatico periodo di Tangentopoli. In seguito, con il primo governo Prodi, traghetta l’Italia nell’euro come ministro del Bilancio e del Tesoro, e nel 1999 viene eletto Presidente della Repubblica alla prima votazione.

“L’Agenzia Spaziale Italiana si stringe alla moglie e alla famiglia di Ciampi nel ricordo di un italiano che ha dedicato la sua vita alle istituzioni, rappresentandole al meglio in Italia e nel mondo”, ha dichiarato il Presidente dell’ASI, Roberto Battiston.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Addio a Carlo Azeglio Ciampi