Voucher per comprare smart tv: la novità

Partiranno a novembre i voucher per l'acquisto di smart tv e decoder, che saranno necessari dal 2022, per i cittadini nelle fasce Isee 1 e 2

Partiranno a novembre i voucher per l’acquisto di smart tv e decoder, che saranno necessari dal 2022, e il Governo ha predisposto dei voucher destinati alle famiglie meno abbienti per l’acquisto dei nuovi dispositivi.

L’annuncio giunge dal consigliere giuridico per le Comunicazioni e l’innovazione digitale del Mise, Marco Bellezza, nel corso del suo intervento al convegno sulle Telco.
Abbiamo alzato i contributi presenti nella legge di Bilancio per i voucher per l’acquisto di smart tv che sono diretti ai cittadini che non potrebbero permettersi l‘acquisto di nuovi apparecchi, quelli nelle fasce Isee 1 e 2. Saranno disponibili già dal mese di novembre – ha spiegato – seguendo il principio della neutralità tecnologica”.

NUOVO DIGITALE TERRESTRE – In vista del passaggio al digitale terrestre di seconda generazione che avverrà nel 2022, l’ultima legge di Bilancio ha aumentato da 100 a 151 milioni di euro la dotazione del fondo finalizzato ad agevolare la sostituzione dei televisori più vecchi e non più compatibile con il nuovo sistema di trasmissione.

Dal 2022, tutti i dispositivi televisivi dovranno essere dotati di un decoder DVB-T2 (Digital Video Broadcasting-Terrestrial 2), uno standard di nuova ideazione da parte del consorzio europeo per la trasmissione televisiva.
Chi avrà un televisore obsoleto, con un DVB-T1 di prima generazione, o un decoder collegato all’apparato televisivo con lo stesso protocollo, dovrà necessariamente comprare un nuovo apparecchio, uno smart tv con un decoder T2 integrato.

BENEFICIARI DEL BONUS – Le fasce più deboli, quelle che rientrano nell’Isee 1 o 2, verranno quindi aiutate in questo passaggio grazie ai voucher stanziati dal Governo.
Per determinare le famiglie beneficiarie sarà determinante il valore Isee del nucleo familiare: le fasce rientranti nelle classi definite 1 e 2 dalla legge di Bilancio 2019, saranno le beneficiarie di questo beneficio, il quale non è altro che uno “sconto” sull’acquisto, in quanto lo Stato si incaricherà di corrispondere il valore descritto nel voucher al negoziante.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Voucher per comprare smart tv: la novità