Voto online su Salvini, Rousseau nella bufera: “1 milione di soldi pubblici e non posso votare”

La senatrice 5stelle, Fattori, sbotta contro la piattaforma Rousseau a causa di ritardi e malfunzionamenti. Sull'autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro dell'Interno passa la linea del no

“L’associazione Rousseau usufruisce di 90.000 euro di soldi ‘pubblici’, versati dai parlamentari dai loro stipendi, dal mese di Marzo 2018. Quindi ha ottenuto circa un milione di euro per implementare la piattaforma. Ad oggi non è dato di avere né una fattura o una ricevuta del versamento né un rendiconto puntuale di come sono stati impiegati questi soldi. Almeno dovrebbe funzionare come un orologio svizzero. Non riesco neanche a connettermi”.

FATTORI (M5S) SBOTTA – L’attacco porta nome e cognome ed è quello della senatrice M5s, Elena Fattori, che punta il dito contro la piattaforma Rousseau a causa di ritardi e malfunzionamenti nella giornata del voto che ha chiamato gli iscritti del Movimento a dire la loro sull’autorizzazione a procedere nei confronti del Ministro dell’Interno Salvini sul caso Diciotti: alla fine, è passata la linea del no, che sta già scatenando polemiche e ironia sul web.

Il Movimento5Stelle ne esce spaccato. Non è certo mistero che l’anima “dura e pura” spingesse invece nella direzione del sì.

ROUSSEAU “SALVA” SALVINI – Fatto sta che sul caso Diciotti, la maggioranza ha deciso che  il fatto è avvenuto per la tutela di un interesse dello Stato, quindi deve essere negata l’autorizzazione a procedere. Hanno votato 52.417 iscritti.

DI MAIO SODDISFATTO“Grazie a tutti i 52.417 iscritti che oggi hanno partecipato alla votazione online su Rousseau. Far votare i cittadini fa parte del nostro DNA, lo abbiamo sempre fatto come accaduto per il contratto di Governo, per la scelta dei nostri parlamentari o per i programmi. L’altissimo numero di votanti dimostra anche questa volta che Rousseau funziona e si conferma il nostro strumento di partecipazione diretta”. Così Luigi Di Maio commenta su Facebook l’esito del voto online sul caso Diciotti, scatenando l’ira di quanti, anche tra i fedelissimi del movimento, già gridano alla farsa. 

Salvini: ringrazio M5S per la fiducia – Il Ministro dell’Interno ovviamente ringrazia –  “Li ringrazio per la fiducia, poi non sono qua ha stappare spumante, né mi sarei depresso se fosse stato il contrario. Ero tranquillo prima e sarò tranquillo domani”.

Faraone (Pd): Da M5S altro tradimento a elettori – Opposizioni, come prevedibile, sul piede di guerra. “I Cinquestelle dicono sì all’impunità per Salvini. Dopo Condono, Ilva, Tap, Trivelle e Muos, altro tradimento. Chiedo al popolo che li ha votati: si può essere cornuti e contenti?“. Lo ha scritto su Twitter il senatore del Pd, Davide Faraone.

Voto online su Salvini, Rousseau nella bufera: “1 milione di sol...