Vittime delle banche, in arrivo “fondo di ristoro” per chi ha perso i risparmi

Nella Manovra 50 milioni per il risarcimento dei risparmiatori vittime di reati finanziari

Arriva il fondo di ristoro per i clienti degli istituti di credito e finanziari che hanno perso i loro risparmi. La dotazione sarà di 50 milioni: 25 milioni per ciascuno degli anni 2018 e 2019. E’ quanto prevede un emendamento dei relatori alla manovra depositato in commissione Bilancio del Senato.

A CHI SPETTA – Saranno interessati in primo luogo correntisti e risparmiatori di Veneto Banca e Popolare di Vicenza oltre che di Banca Etruria e di altri istituti di credito falliti.

Il risarcimento andrà ai ”risparmiatori che hanno subito un danno ingiusto, non altrimenti risarcito o indennizzato, in ragione della violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza” previsti dal testo unico sull’intermediazione finanziaria.

RISCHIO BEFFA – La soluzione trovata in Parlamento ha suscitato la reazione del Codacons che parla espressamente di “rischio beffa”.

“25 milioni di euro all’anno a fronte delle ingenti perdite subite dai risparmiatori italiani a causa di crisi bancarie e crac finanziari, pari a 44 miliardi di euro solo negli ultimi 15 anni, sono una elemosina ridicola” afferma il presidente Carlo Rienzi. “Ci chiediamo inoltre da chi sarà finanziato tale Fondo: perché se non saranno le banche a pagare di tasca propria i 50 milioni di euro nel biennio, è evidente che sarà la collettività a farsi carico di tale spesa. E così i risparmiatori subiranno una doppia beffa, perché dopo aver perso i propri investimenti dovranno anche alimentare un fondo per coprire le malefatte delle banche”.
“In nessun caso accetteremo che siano i cittadini a pagare per la mancanza di trasparenza e la scorrettezza degli istituti di credito, e chiediamo al Governo di fornire rassicurazioni in merito” – conclude il presidente del Codacons.

Leggi anche:
Banche salvate, pagano tutti i correntisti
Fondo salva-banche come una tassa: conti più cari per i correntisti
Banche: come difendere il proprio conto corrente in caso di bail-in
Le 30 banche che non possono fallire: una è italiana
I furbetti di Banca Etruria: così i manager evitano il sequestro dei patrimoni

Vittime delle banche, in arrivo “fondo di ristoro” per chi...