Scuola, banchi singoli anti Covid: quanto potrebbero costare

Gara bandita per 1,5 milioni, il costo singolo massimo sarebbe di 300 euro: servirebbero 450 milioni

A poco meno di due mesi dalla data di inizio della scuola indicata dal Ministero dell’Istruzione, ossia il 14 settembre, una nuova polemica investe il Miur e la sua titolare, Lucia Azzolina: riguarda i banchi singoli anti Covid. La gara europea è appena stata bandita e il tema dei possibili costi ha attirato critiche da parte dell’opposizione, spingendo anche il Codacons ad annunciare un esposto. Al momento la ministra non ha quantificato il numero dei banchi che serviranno, né la cifra necessaria per comprare il singolo supporto. Sarebbero ancora in corso le rilevazioni con l’ufficio scolastico regionale e con i dirigenti scolastici.

Banchi anti Covid, gara bandita e tempi

Il Commissario per l’emergenza Domencio Arcuri ha indetto una gara pubblica europea per l’acquisto di un massimo di 3 milioni di banchi per consentire la riapertura delle scuole a settembre. La gara prevede la fornitura fino a 1,5 milioni di banchi monouso tradizionali e fino a 1,5 milioni di banchi di tipo più innovativo.

Il bando – pubblicato sul sito del commissario e su quelli dei ministeri della Salute e dell’Istruzione e del Dipartimento della Protezione Civile – contiene i criteri sulla base dei quali le offerte saranno valutate secondo una procedura “concorrenziale, trasparente e accelerata”. Tra i criteri anche il prezzo di acquisto per le due tipologie di banchi. La scadenza per il bando, richiesto dalla ministra Azzolina, è prevista per il 30 di luglio, i contratti dovranno essere firmati entro il 7 agosto e l’azienda che si aggiudicherà la gara dovrà assicurare la consegna entro il 31 agosto.

Banchi anti Covid, i costi dei banchi anti Covid

Ma la polemica riguarda soprattutto i costi. Un singolo banco anti Covid dovrebbe costare fino a 300 euro, anche se al momento non si conosce l’importo previsto dal bando di gara. Il Miur ne dovrebbe ordinare fino a 1,5 milioni: la spesa complessiva sarebbe quindi di 450 milioni di euro, più quella necessaria all’acquisto di altri 1,5 milioni di banchi classici, in legno. Contando una media di 50 euro a banco, quelli canonici costerebbero circa 75 milioni di euro. Per un totale di circa 525 milioni di euro: si tratta ovviamente di una stima.

Il leader della Lega, Matteo Salvini, ha criticato la ministra sottolineando come “mentre un milione di ragazzi rischia di restare fuori dalle classi e mancano 85 mila insegnanti, la geniale Azzolina pensa a spendere milioni per comprare i banchi con le rotelle”. Ma è l’opposizione in generale a promettere interrogazioni parlamentari. Il Codacons invece ha presentato un esposto alla magistratura contabile chiedendo chiarezza su tutti gli aspetti dell’appalto del Miur sui banchi monoposto.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Scuola, banchi singoli anti Covid: quanto potrebbero costare