Quanto costa l’RC auto, provincia per provincia?

Il costo per assicurare la propria auto può variare molto da Sud a Nord. Ma non è solo in base alla propria residenza

Assicurare la propria auto è uno degli obblighi a cui nessun automobilista può sottrarsi.

Una recente sentenza della Corte di Giustizia dell’UE stabilisce quest’obbligo anche per i veicoli inutilizzati, che da anni sono fermi in garage. Ma, a riguardo del costo dell’RC auto, ci sono molte differenze tra Nord e Sud del Paese e la media è maggiore rispetto al resto dell’Europa. Ecco quanto costa l’RC auto da provincia a provincia.

Seppur dal 2016 e 2017 la raccolta da parte delle assicurazioni sia diminuita del 2,2%, passando da circa 16 miliardi del 2013 a circa 13 miliardi del 2017, il premio pagato in media rimane comunque alto e, soprattutto in Italia, cambia molto da provincia a provincia.

In testa alla classifica troviamo Napoli, dove l’assicurazione auto costa in media 495 euro. La seconda città più costosa è, invece, Prato. Al terzo posto c’è Caserta dove l’RC auto costa 441 euro. Al quarto e al quinto posto si torna in Toscana: in particolare, Firenze e Pistoia sono tra le città più costose d’Italia dove assicurare la propria auto. Rispettivamente, costa 422 e 416 euro.

Tra le città più economiche d’Italia in materia di RC auto troviamo, invece, le seguenti: Campobasso, Pordenone, Oristano, Vercelli e Gorizia. In queste città, la media del costo dell’assicurazione auto è di 258 euro.

Da questi dati è sin da subito evidente che le tariffe del Sud, fatta eccezione per Campobasso ed Oristano, possono arrivare a costare quasi il doppio rispetto a quelle del Nord. Tuttavia, è opportuno considerare che le polizze del Centro-Nord solitamente subiscono rincari maggiori rispetto a coloro che si assicurano nel Sud Italia.

Ma non è solo in base alla provincia di appartenenza che le tariffe subiscono un aumento o una diminuzione. Di recente l’Ivass, l’organo di vigilanza del settore, ha registrato un aumento del tasso d’inflazione del 3,2% sulle polizze auto soprattutto dei giovani neopatentati e delle donne. Ad esempio, ha rilevato che le assicurazioni sui ciclomotori 50cc. e i motocicli possono aumentare dall’11% al 14% se a stipularle sono diciottenni di sesso femminile.

Una buona soluzione per poter risparmiare può essere quella di stipulare un’assicurazione online.

Le polizze su Internet permettono di risparmiare dal 30% al 70%, rivelandosi, di conseguenza, più convenienti rispetto a quelle tradizionali.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Quanto costa l’RC auto, provincia per provincia?