Nuovo digitale terrestre, devo cambiare tv? Come verificarlo

Sono stati approntati due canali tv che diranno con certezza se il televisore è compatibile con il nuovo standard di trasmissione oppure no

Dal 30 giugno 2022 cambierà tutto nel mondo della tv. Molti televisori oggi in funzione, anche di recente fabbricazione, non saranno più compatibili con la trasmissione del nuovo digitale terrestre Dvb-T2, che sostituirà quello attualmente utilizzato (il Dvb-T). Come verificare se la nostra tv è compatibile o se andrà sostituita?

Due canali per la verifica
Sono stati approntati due canali tv che diranno con certezza se il televisore è compatibile con il nuovo standard di trasmissione oppure no.

Opzione Mediaset
Il primo, già in onda da qualche ora grazie a Mediaset che è proprietaria delle frequenze, è il canale 200. Selezionandolo dal proprio telecomando, sui televisori pronti al nuovo digitale terrestre comparirà una schermata blu con un riquadro bianco e la scritta: “Test HEVC Main10”. Per i televisori non compatibili, il canale 200 rimane di norma non sintonizzabile, e l’utente – digitando 200 sul proprio telecomando – potrebbe vedere la scritta “canale non disponibile”. In questo caso, il televisore è destinato a non ricevere più i canali del digitale terrestre nel 2022. E la soluzione rimane quella di cambiarlo, o di munirsi di un decoder ad hoc.

Opzione Rai
A partire da venerdì 17 gennaio il test del secondo canale di verifica. Stavolta sarà la Rai a trasmetterlo, e il numero da digitare sul telecomando è il 100. Procedura identica, anche in questo caso la schermata di mancanza di ricezione di segnale indicherà che il televisore non è abilitato al digitale terrestre che sta arrivando.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Nuovo digitale terrestre, devo cambiare tv? Come verificarlo