Via al nuovo BTP Italia: ecco quanto vale e a chi conviene comprarlo subito

Al via lunedì 14 novembre il nuovo BTP Italia, la 18esima emissione del titolo di Stato che piace agli italiani. Quanto rende e come fare a sottoscriverlo

Al via lunedì 14 novembre il nuovo BTP Italia (ve lo avevamo annunciato qui), la 18esima emissione del titolo di Stato più amato dagli italiani. I BTP Italia sono i primi titoli di Stato indicizzati all’inflazione italiana, con cedole semestrali e durata pari a 4, 5, 6 e 8 anni, pensati soprattutto per le esigenze dei risparmiatori e degli investitori retail.

Sono infatti i primi titoli di Stato che il Tesoro emette utilizzando non il meccanismo tradizionale dell’asta, ma la piattaforma MOT di Borsa Italiana-London Stock Exchange Group (www.borsaitaliana.it). In questo modo l’acquisto all’emissione, oltre che in banca, può essere fatto anche tramite qualsiasi home banking abilitato alle funzioni di trading.

La prima fase del periodo di collocamento è dedicata a risparmiatori individuali, dura 3 giorni e si chiude mercoledì 16 novembre, salvo anticipi. La seconda fase sarà invece dedicata agli investitori istituzionali e sarà giovedì 17 novembre dalle ore 10 alle 12.

BTP Italia, a chi convengono

I BTP Italia sono dei titoli di Stato pensati principalmente per i piccoli investitori privati. Sono investimenti di medio termine che prevedono una remunerazione sempre allineata all’evoluzione del costo della vita.

In più, le modalità di acquisto all’emissione diretto su piattaforma MOT come dicevamo li rendono ideali per chi vuole gestire in autonomia i propri investimenti tramite i sistemi di trading online.

BTP Italia n.18: tassi e durata

Il tasso cedolare reale annuo minimo garantito è stato fissato all’1,60%. Il tasso definitivo sarà invece stabilito con una successiva comunicazione all’apertura della quarta giornata di emissione, nella mattinata di giovedì 17 novembre, e potrà essere confermato o rivisto al rialzo rispetto a quello iniziale.

Il titolo, godibile dal 22 novembre 2022 a scadenza il 22 novembre 2028, è un BTP indicizzato al tasso di inflazione italiana (Indice FOI, senza tabacchi – Indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, al netto dei tabacchi), con cedole corrisposte ogni 6 mesi insieme alla rivalutazione del capitale per effetto dell’inflazione dello stesso semestre.

Il regime fiscale è al 12,5%, come per tutti i titoli di Stato.

Premio fedeltà: ecco per chi

Aspetto interessante è che, come già avvenuto in precedenza con altri BTP, per chi sottoscrive il titolo in questa fase e lo deterrà fino a scadenza, cioè fino al 22 novembre 2028, è previsto un premio fedeltà pari allo 0,8% del capitale investito.

Come e quando si sottoscrive il BTP Italia

Per acquistare il titolo BTP si può usare la propria banca, indipendentemente dal fatto che sia aderente o meno al MOT, dove è detenuto il deposito titoli, oppure via sportello; anche negli uffici postali o via home banking, di norma con funzione di trading abilitata.

Il collocamento avviene come anticipato sulla piattaforma elettronica MOT, il mercato telematico delle obbligazioni e titoli di Stato di Borsa Italiana, attraverso alcune banche dealers: Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Prima fase

La prima fase si svolge in tre giornate da lunedì 14 novembre a mercoledì 16 novembre e come di consueto è riservata ai risparmiatori individuali e affini, il cosiddetto mercato retail. Non prevede limiti o tetti all’emissione.

Ecco i soggetti che possono acquistare il BTP nella prima fase:

  • persone fisiche comunque classificate
  • soggetti al dettaglio, con esclusione di controparti qualificate e clienti professionali di diritto: sono quindi inclusi i clienti al dettaglio divenuti professionali su richiesta, che ai fini dell’operazione dovranno farsi identificare come soggetti al dettaglio dall’intermediario a cui inviano o sottomettono l’ordine di acquisto o comunque far risultare all’intermediario tale loro qualifica società di gestione autorizzate alla prestazione del servizio di gestione su base individuale di portafogli di investimento per conto delle categorie precedenti
  • intermediari autorizzati abilitati alla gestione dei portafogli individuali per conto delle categorie sopra
  • società fiduciarie che prestano servizi di gestione di portafogli di investimento, anche mediante intestazione fiduciaria, esclusivamente per conto di clienti appartenenti alle categorie riportate sopra
  • controparti qualificate non persone fisiche, anche se richiedono di essere considerati soggetti al dettaglio o clienti professionali
    soggetti professionali di diritto non persone fisiche, anche se richiedono di essere considerati soggetti al dettaglio
    enti inclusi nelle Pubbliche Amministrazioni.

È possibile sottoscrivere titoli a partire da 1.000 euro. Il codice ISIN del titolo per questa prima fase è IT0005517187. Il numero indice dell’inflazione calcolato alla data di godimento e regolamento del titolo è 113,41000.

La prima fase si chiude alle 17,30 di mercoledì 16 novembre 2022. Le proposte irrevocabili di acquisto immesse sul MOT entro la data ed ora di efficacia della chiusura del collocamento saranno soddisfatte per l’intero importo oggetto dei relativi contratti conclusi sul MOT.

La comunicazione dell’eventuale chiusura anticipata alle 17,30 del secondo giorno di collocamento (15 novembre) verrà data al termine del primo giorno (14 novembre) oppure entro le ore 13 dello stesso secondo giorno. Nel caso di chiusura anticipata nel terzo giorno (16 novembre), questa avrà luogo non prima delle ore 14 e la relativa comunicazione verrà effettuata al termine del giorno precedente.

Seconda fase

La seconda fase di collocamento riservata agli investitori istituzionali si svolgerà giovedì 17 novembre mattina. Per questi ultimi il collocamento potrebbe prevedere un riparto, nel caso in cui il totale degli ordini ricevuti risulti superiore all’offerta finale stabilita dal MEF.

Il taglio minimo acquistabile per la seconda fase è 100mila euro.

Il MEF ha precisato che il BTP Italia non può essere acquistato negli Stati Uniti. Gli strumenti finanziari a cui viene fatto riferimento non sono stati e non saranno registrati ai sensi del cosiddetto Securities Act e non possono essere offerti o venduti negli USA: in sostanza, questi strumenti finanziari non sono e non saranno oggetto di offerta pubblica negli Stati Uniti. Di conseguenza, questi strumenti finanziari possono essere offerti, venduti o consegnati soltanto a persone fuori dagli Stati Uniti.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste scrivendo a: btpitalia@mef.gov.it.

Qui trovate tutti i documenti del MEF che illustrano sia le modalità di collocamento e distribuzione del titolo che le modalità di calcolo della cedola e della rivalutazione del capitale.